Dragoncello, banda di finti poliziotti sequestrano madre e figlio e li rapinano


11/10/2019 – Paura mercoledì pomeriggio a Dragoncello dove madre e figlio sono stati sequestrati in casa e rapinati da una banda che si spacciava per poliziotti. L’episodio è accaduto in via Maria Theodilo poco dopo le 17.

La banda si presenta davanti casa dei due, 61 e 24 anni, sono in abiti civili ma si qualificano come poliziotti e per avvalorare la loro storia i tre, tutti italiani, mostrano un tesserino. Poi l’irruzione in casa.

In pochi attimi il ragazzo viene bloccato legandolo con alcune fascette di plastica ai polsi. Sotto gli occhi della madre i tre raggiungono la cassaforte che però non riescono ad aprire. Si accontentano di denaro e preziosi che non erano al sicuro. Poi la fuga facendo perdere le proprie tracce.

L’allarme scatta immediatamente e questa volta a Dragoncello intervengono i poliziotti – veri – del commissariato Lido di Ostia che ascoltano il racconto della famiglia di quanto accaduto. Le indagini degli agenti sono attualmente in corso.

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here