Controlli dei carabinieri, 1 arresto e 2 denunce



12/10/2019 – Continua intensamente l’impegno dei Carabinieri di Ostia finalizzato alla prevenzione e alla repressione dei reati in genere.  Nelle ultime ore, nel corso dei controlli, i Carabinieri hanno arrestato 1 persona e denunciate altre due, in stato di libertà.
In particolare, nella giornata di ieri, i Carabinieri hanno arrestato ad Ostia un uomo di 49 anni, con precedenti e senza fissa dimora, in esecuzione al decreto di irreperibilità e contestuale ordine di accompagnamento in carcere, emesso dall’Ufficio di Sorveglianza del Tribunale di Pescara. L’uomo, si era allontanato lo scorso mese di settembre dalla Casa di Lavoro di Vasto, dove stata scontando la misura della sicurezza detentiva, a seguito della condanna del reato di “tentata rapina”. Rintracciato dai militari, è stato immediatamente arrestato e accompagnato presso la casa circondariale di Roma “Regina Coeli”.
Sempre ad Ostia, i Carabinieri hanno denunciato in stato di libertà una cittadina rumena di 42 anni, per il reato di “ricettazione”. Il fatto è avvenuto nella tarda serata di ieri, quando un uomo ha allertato una pattuglia in servizio di zona, riferendo di aver riconosciuto il proprio zaino precedentemente rubato, sulle spalle di una donna che si era allontanata a piedi. L’uomo ha brevemente spiegato che qualche ora prima aveva trovato la propria autovettura, parcheggiata sul lungomare Toscanelli, aperta e dalla quale ignoti avevano asportato una borsa contenente, tra le varie cose, anche il proprio tablet. Le immediate ricerche hanno permesso ai militari di localizzare e bloccare, in una via limitrofa, la donna che è stata denunciata in stato di libertà all’Autorità giudiziaria; la refurtiva è stata interamente recuperata e restituita al proprietario.

A Ponte Galeria, i Carabinieri della locale Stazione sono intervenuti presso un’abitazione per bloccare un 28enne che, armato di un coltello da cucina, stava minacciando i genitori con cui conviveva. L’uomo, disoccupato e con disturbi psichici, nella mattinata di ieri, dopo un litigio con la madre, l’ha dapprima minacciata con un grosso coltello preso in cucina e poi si è avventato contro il padre che era accorso in aiuto della moglie. I Carabinieri, nel frattempo allertati, sono intervenuti cercando di riportare alla calma l’uomo che stava ancora inveendo contro la madre e con il coltello in mano. Dopo un laborioso colloquio, i Carabinieri sono riusciti a far ragionare l’esagitato che ha spontaneamente consegnato l’arma, desistendo dalle minacce: il coltello è stato quindi sequestrato e l’uomo è stato denunciato per “minaccia aggravata”, non prima di averlo affidato alle cure dei sanitari del 118.

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here