Acilia, donna trovata morta. La casa satura di gas. Si cerca il compagno


31/8/2019 – Il corpo di una donna di 59 anni è stato ritrovato ieri in una villetta a schiera di Villaggio San Francesco ad Acilia. A fare la scoperta i carabinieri che entrati ieri poco dopo le 13 nell’abitazione, satura di gas, in via Giacomo della Marca hanno trovato il cadavere di M.S. in avanzato stato di decomposizione. Sul posto i vigili del fuoco che hanno messo in sicurezza l’edificio.

In casa è stato trovato un biglietto scritto a mano con la quale la donna e il compagno 65enne annunciavano la volontà di togliersi la vita. Le ricerche, effettuate anche con cani molecolari e con l’ausilio di un elicottero, sono quindi concentrate sul compagno.

I primi accertamenti sul cadavere farebbero risalire il decesso a circa due o tre giorni fa. L’ipotesi su cui al momento stanno lavorando gli investigatori dei carabinieri del Nucleo Investigativo del gruppo di Ostia è che possa essersi trattato di un suicidio non riuscito da parte della coppia che conviveva da circa 25 anni. L’uomo avrebbe quindi tolto la vita alla compagna soffocandola con un fazzoletto o uno straccio, sul corpo sarebbero state trovate delle lesioni compatibili con l’omicidio, per tentare quindi il suicidio a sua volta. È stata trovata infatti parcheggiata lungo gli argini del Tevere ad Ostia Antica anche l’auto, chiusa, intestata alla donna con il tubo di scarico collegato all’abitacolo, ma non l’uomo tutt’ora ricercato.

La Procura ha intanto aperto un fascicolo di indagine per omidicio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here