Via Cristoforo Colombo, arriva Cesar, il super autovelox


19/7/2019 – Tempi duri per chi preme troppo l’acceleratore sulla via Cristoforo Colombo. Sta infatti per entrare in funzione Caesar, già definito il superautovelox.

Particolarità del nuovo sistema è quello di avere un “cervello” avanzatissimo in grado di leggere le targhe a 400 metri di distanza sia di giorno che di notte ma non solo. Il suo cervello “lavora” con il sistema Tutor, vale a dire analizza la velocità di “ingresso” sulla Colombo e quella di uscita. Se la media di percorrenza supera il limite arriverà la multa a casa. Quasi impossibile scampare ai suo occhi disposti ogni 850 metri che verranno installati a partire da agosto e proseguiranno per i successivi 4 mesi.
Difficile anche manomettere le telecamere che verranno posizionate su pali videosorvegliati. Inizierà poi la fase di sperimentazione in cui le multe elevate non verranno contestate, poi da inizio 2020 Caesar entrerà in funzione a pieno regime.

Un sistema che si pone anche come obiettivo di ridurre il numero di incidenti sulla Colombo. Nel 2018 sono stati gli incidenti mortali nel tratto compreso tra Eur e Ostia. A batterla solo Pontina, Grande Raccordo Anulare e via del Mare.

La Cristoforo Colombo inoltre vedrà anche l’arrivo di migliorie per quanto riguarda la sicurezza stradale. Saranno infatti installati guard rail scooter friendly che in caso di incidenti che vedono coinvolti i motociclisti non causeranno ferite mortali. Verrà inoltre rivista la segnaletica e importate verranno effettuati i tanto attesi interventi di rimozione delle radici killer.

1 COMMENTO

  1. Se è per il bene degli automobilisti va bene…

    ….ma se servisse solo a fare una selvaggia cassa sarà facilissimo manonetterli con i nuovi disturbatori che influiscono il focus digitale sino a rendere sfocata tutta la foto.

    Gia sperimentati a roma con successo dai safepeople dopo firenze e bologna (qui anche da app per quelli fissi collocati alle spalle dei pali utilizzati).

    Tanto è ovvio che con lebmulte selvagge NON si arriverà mai da nessuna parte.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here