Litorale, controlli dei carabinieri. 7 arresti e 1 denuncia


22/7/2019 – I numerosi servizi messi in campo nel fine settimana dai Carabinieri di Ostia, hanno consentito l’arresto di 7 persone e la denuncia di un altro soggetto. I militari hanno anche messo a punto mirati servizi finalizzati al controllo delle attività commerciali, compresa la tracciabilità degli alimenti che vengono somministrati ad alberghi, ristoranti e bar annessi ai vari stabilimenti balneari.

I Carabinieri della Stazione di Ponte Galeria, nell’ambito di uno specifico servizio, hanno arrestato una 47enne, già nota alle forze di polizia, per “detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti”. I militari, al termine di un prolungato servizio di osservazione, hanno proceduto alla perquisizione dell’abitazione della donna, dove hanno rinvenuto oltre mezzo chilogrammo di marijuana. La pusher è stata tradotta presso le camere di sicurezza dell’Arma, mentre la droga è stata sequestrata.

Sempre nelle camere di sicurezza dell’Arma è finito anche un altro spacciatore. L’uomo, un pregiudicato di 58 anni, è stato bloccato all’interno del cortile del complesso residenziale “I Lotti” di Ostia e sottoposto ad un’accurata perquisizione. L’attività di polizia ha consentito di rinvenire una busta contenente 44 dosi di cocaina che sono state immediatamente sequestrate, mentre il malfattore è stato arrestato.

Ad Ostia i Carabinieri hanno proceduto al controllo di alcuni soggetti che stazionavano nei dintorni del parco pubblico sito in via Pietro Rosa. Nel corso dell’attività di polizia uno dei controllati è risultato sprovvisto di documenti di identità. L’uomo, di origine polacca, ha fornito delle generalità che hanno insospettito i militari. I successivi accertamenti hanno consentito di scoprire che l’uomo, già gravato da precedenti di polizia, al fine di eludere il controllo, aveva fornito i dati anagrafici di un’altra persona. Il malfattore è stato così arrestato e trattenuto nelle camere di sicurezza dell’Arma in attesa dell’udienza di convalida.

I Carabinieri della Stazione di Fiumicino sono intervenuti presso il locale centro commerciale “Parco Leonardo”, chiamato dagli addetti alla sicurezza dello stabile che avevano sentito alcuni rumori sospetti, provenire dall’interno di un negozio in disuso ubicato all’interno del centro commerciale. I militari, giunti sul posto, sono entrati nell’esercizio commerciale e hanno scoperto che un 26enne della zona stava tentando di farne la propria dimora; l’uomo è stato allontanato e denunciato in stato di libertà per “invasione di terreni o edifici”.

È stata una domenica decisamente impegnativa per i Carabinieri di Ostia che in più occasioni, forse complice il caldo, hanno dovuto gestire interventi quasi surreali.

Nella mattinata di ieri, i Carabinieri della Stazione di Ostia hanno arrestato un uomo ed una donna, entrambi con precedenti. I due si erano presentati – in evidente stato di alterazione- presso la locale Stazione Carabinieri, in quanto l’uomo, sottoposto alla Sorveglianza Speciale di Pubblica Sicurezza ed all’Obbligo di Firma, avrebbe dovuto apporre la prevista firma di controllo. Improvvisamente, mentre si trovavano all’interno dell’affollata sala d’attesa della caserma, i due davano in escandescenza, iniziando ad urlare e a compiere gesti di autolesionismo. I militari hanno provveduto immediatamente ad allontanare i cittadini presenti nella sala d’attesa, bloccando – al termine di una breve colluttazione – la coppia che, dopo essere stata medicata presso l’ospedale G.B. Grassi di Ostia, ha terminato la propria giornata in camera di sicurezza.

Subito dopo pranzo, personale del 118 è intervenuto in soccorso di un cittadino rumeno di 42 anni. L’uomo, in stato di alterazione psicofisica, mentre si trovava a bordo dell’ambulanza, ha improvvisamente aggredito i sanitari, gettandogli addosso anche alcuni macchinari medici. I Carabinieri sono così dovuti urgentemente intervenire per soccorre i soccorritori. L’esagitato è stato bloccato ed accompagnato per le successive cure presso l’ospedale “G.B. Grassi” di Ostia dal quale il malfattore ha tentato in più occasioni, anche spintonando e minacciando i militari, di darsi alla fuga. Al termine degli accertamenti sanitari, l’uomo è stato tradotto presso la casa circondariale Regina Coeli di Roma.

Ancora ad Ostia, nella prima serata, i Carabinieri sono dovuti intervenire in piazzale Amerigo Vespucci dove un uomo, in evidente stato di alterazione psicofisica, dopo avere minacciato il dipendente di un esercizio di ristorazione facendosi consegnare del cibo, aveva aggredito con una bottiglia rotta uno degli avventori del locale nel tentativo di rapinarlo. I militari, prontamente intervenuti, hanno bloccato e disarmato l’esagitato che è stato arrestato e trattenuto nelle camere di sicurezza dell’Arma, in attesa delle decisioni del magistrato.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here