Barbara Rossi, DS dell’Acqua & Sapone Roma Volley Club, parla del nuovo progetto e della squadra

Acqua & Sapone Roma Volley Club


17/07/2019 – Barbara Rossi, DS dell’Acqua & Sapone Roma Volley Club, parla del nuovo progetto e della squadra. Arrivata a Roma a fine estate 2018, dopo aver ricoperto per 6 anni il ruolo di co-Presidente e Direttore Sportivo a Pesaro, con cui aveva conquistato nella stagione 2016/17 la serie A1 e nella successiva i playoff scudetto si è unita alla società romana per un progetto pluriennale che ambisce a riportare la capitale d’Italia nell’élite del volley nazionale. Quest’anno ha potuto lavorare in anticipo sulla stagione con il Presidente Mele, il D.G. Mignemi e lo Staff Tecnico nell’allestimento della nuova squadra per la stagione 2019/20.

Un nuovo progetto presentato a Roma in Campidoglio il 20 giugno scorso. Cosa significa questo progetto che prevede l’unione tra femminile e maschile? Cosa vuol dire essere “la squadra di Roma” in serie A?

B.R. “Innanzitutto comporta una grande responsabilità, rappresentare la capitale nel grande volley è un onore, ma suppone anche avere chiaro cosa questo significhi in termini di valori e visibilità. Roma Volley Club mette insieme il volley di serie A femminile e maschile in un’unica realtà, i Presidenti Mele e Barani con il D.G. Mignemi e tutti i dirigenti hanno fortemente voluto questa unione. Un progetto pieno di passione, ambizioso, perché senza ambizioni non si va da nessuna parte, coscienti che Roma merita di arrivare nell’élite del volley italiano. Rappresentare Roma deve essere uno stimolo, una motivazione aggiuntiva per atlete e atleti, staff e dirigenti. In più, quest’anno, insieme, maschile e femminile, porteranno un messaggio di sensibilizzazione contro la violenza sulle donne, collaborando con il Telefono Rosa. Saremo attivi anche sul territorio con l’attività del settore giovanile e con iniziative sociali rivolte ai municipi romani.”

Passiamo alla squadra, partendo dallo staff tecnico. Come sarà formato quello della nuova stagione?

B.R. “Abbiamo, insieme alla dirigenza, deciso di riconfermare Stefano Micoli come capo allenatore per proseguire un percorso di crescita iniziato lo scorso anno. Stefano è un allenatore esperto e con grandissime capacità tecniche che meritava una nuova opportunità. Abbiamo confermato anche Flavia Guidotti come preparatore atletico e Simone Maurilli come scout man, due figure molto qualificate con cui siamo felici di continuare la collaborazione. Abbiamo poi due belle novità: Andrea Mafrici che sarà il secondo allenatore, Andrea ha esperienza e saranno importanti il suo entusiasmo e le sue capacità, ed Emiliano Virgadavola, che sarà il nuovo Team Manager, “Rage”, così lo chiamiamo in squadra, viene dal settore tecnico della società e affronterà la stagione motivato e conscio dell’importanza di tale ruolo.

Che caratteristiche hanno le giocatrici scelte e quali saranno le parole chiave di questa stagione?

B.R. “La squadra è completamente rinnovata. Ho voluto prima di tutto scegliere le persone, volevamo atlete motivate, con il fuoco dentro, capaci di interpretare lo spirito della squadra. Dovremo mettere in campo l’identità della Roma Volley Club, a cominciare dai simboli del logo che ne sono la sintesi. Dobbiamo giocare consci dell’onore e dell’onere di rappresentare Roma, con la sua storia, la sua bellezza, la sua magia, con lo spirito del lupo, unendo forza e coraggio, mettendo l’individualità al servizio del gruppo. Abbiamo scelto un mix tra giocatrici più esperte, che hanno già vinto il campionato di A2 in passato, e giovani molto motivate che potranno crescere con l’aiuto delle compagne e dello Staff Tecnico. Le parole sono energia, coraggio, rispetto, dignità, consapevolezza, ci lavoreremo nelle prossime settimane perché diventino fatti.”

Per concludere. Cosa vi aspettate da questa stagione?

B.R. “Vogliamo innanzitutto vedere in campo una squadra che sappia esprimere la propria identità e forza. Vogliamo uscire dal campo, vinto o perso, con la testa alta perché avremo espresso il nostro meglio. Consapevoli del valore e delle difficoltà del prossimo campionato, vogliamo tracciare il nostro percorso perché insieme si possa realizzare la stagione che desideriamo. Vogliamo anche far vedere un bel gioco perché il pubblico si diverta e venga a sostenerci numeroso. Vogliamo ripagare il pubblico, gli sponsor, la città e la dirigenza per la fiducia e il sostegno che ci hanno dato e ci daranno. Vogliamo onorare il nome di Roma e l’impegno di tutte le persone che lavorano in questo progetto”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here