Litorale, controlli dei carabinieri, 4 persone in manette


4/6/2019 – I Carabinieri del Gruppo di Ostia hanno effettuato numerosi servizi finalizzati alla prevenzione e alla repressione dei reati contro la persona ed il patrimonio che hanno portato all’arresto di 4 persone.
Ad Ostia, i Carabinieri della Sezione Radiomobile hanno arrestato un 36enne rumeno e incensurato per lesioni personali e resistenza a pubblico ufficiale. I militari, a seguito di una richiesta ricevuta sul 112, si erano precipitati presso l’abitazione di via Galli della Mantica ad Ostia dove era stata segnalata una violenta lite. Nella circostanza, i Carabinieri sono riusciti – non senza fatica – a sedare la lite scoppiata tra una coppia per futili motivi, riuscendo a bloccare l’uomo in evidente stato di ubriachezza, che si è anche scagliato contro i militari, e soccorrendo la donna. Il violento è stato subito arrestato e accompagnato presso le camere di sicurezza della caserma in attesa dell’udienza di convalida, mentre la donna è stata affidata alle cure mediche del personale sanitario dell’ospedale “Giovan Battista Grassi” di Ostia, dove è stata medicata per le lesioni subite, giudicate guaribili in oltre 45 giorni.

A Vitinia, i militari della locale Stazione, al termine di un mirato servizio di monitoraggio, hanno arrestato una persona per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Il giovane è stato sottoposto a perquisizione presso la sua abitazione di Vitinia. All’interno, i militari hanno rinvenuto circa 50 grammi di hashish, già suddivisa in dosi, un bilancino di precisione e tutto il materiale occorrente per il confezionamento della droga. Sono così scattate le manette ai polsi del giovane pusher che, su disposizione del Tribunale per i Minorenni, è stato accompagnato presso il centro di prima accoglienza “Virginia Agnelli” di
Roma, mentre la droga è stata sequestrata. Un altro giovane, trovato all’interno dell’abitazione e in possesso di circa 5 grammi della medesima sostanza, è stato invece segnalato alla Prefettura di Roma per l’uso personale di stupefacente.

I Carabinieri di Acilia hanno, invece, arrestato un pregiudicato 49enne. L’uomo, sottoposto alla misura dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria per reati inerenti gli stupefacenti, nella serata di ieri si è presentato presso la Stazione Carabinieri di Acilia in evidente stato di agitazione; mentre si trovava nella sala d’aspetto è improvvisamente andato in escandescenza ed ha aggredito i militari presenti, mordendone uno sul volto. L’esagitato è stato immediatamente bloccato ed attualmente si trova piantanato presso l’ospedale G.B. Grassi di Ostia, medesimo nosocomio in cui è stato curato il militare aggredito.

I Carabinieri della Stazione di Fiumicino, su disposizione della Corte d’Appello di Roma, hanno rintracciato ed arrestato un 27enne romano, già condannato per reati contro il patrimonio. Nei suoi confronti il magistrato ha disposto l’immediata traduzione presso la casa circondariale di Civitavecchia, dove dovrà scontare una pena di oltre 3 anni di reclusione.

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here