Controlli dei carabinieri, 6 persone e 2 denunciate

Nell'ex colonia Vittorio Emanuele un 20enne somalo minaccia con un coltello una 75enne per rubarle il posto letto

22/01/2019 – Gli ultimi giorni di maltempo non hanno ridotto le attività di controllo del territorio da parte dei Carabinieri del Gruppo di Ostia. Gli uomini dell’Arma territoriale, avvalendosi della collaborazione del personale dell’8° Reggimento Carabinieri Lazio, delle unità cinofile Carabinieri di Ponte Galeria e dei militari del Nucleo Carabinieri Ispettorato del Lavoro, hanno arrestato 6 persone e denunciato in stato di libertà altre 2.
Ad Ostia, a finire in manette con l’accusa di tentato furto aggravato ed inosservanza dei provvedimenti dell’autorità, è stato un 39enne cagliaritano, pluripregiudicato e già sottoposto al divieto di dimora nel comune di Roma. Una pattuglia dei Carabinieri di Ostia, nel transitare in via della Stazione Vecchia nelle primissime ore del giorno, ha notato l’uomo che brandendo un piccone stava cercando di scassinare la portiera di un veicolo in sosta. Il malfattore, prontamente bloccato e disarmato di militari, è stato arrestato e trattenuto nelle camere di sicurezza di Ostia in attesa dell’udienza di convalida, mentre l’arma è stata sottoposta a sequestro.
Sempre ad Ostia, il personale del Nucleo Operativo e Radiomobile della locale Compagnia Carabinieri, ha fermato un 30enne pregiudicato, già sottoposto alla misura degli arresti domiciliari, avendolo trovato, privo di qualsivoglia autorizzazione, mentre camminava tranquillamente in strada. L’uomo è stato arrestato e accompagnato presso la sua abitazione, ove sarà ristretto in attesa delle decisioni del magistrato.
A Fiumicino, i militari della locale stazione hanno arrestato un 33enne di origine ucraina per furto aggravato. L’uomo, già notato mentre si aggirava con fare sospetto all’interno del centro commerciale “Parco Leonardo”, è stato bloccato dai Carabinieri all’uscita di uno dei negozi del centro commerciale e sottoposto a perquisizione. Nell’occasione è stato trovato in possesso di attrezzi da lavoro e strumenti musicali dei quali si era impossessato dopo averne rimosso i rispettivi dispositivi antitaccheggio. L’uomo è stato arrestato e trattenuto nelle camere di sicurezza dei Carabinieri di Ostia in attesa dell’udienza di convalida, mentre la refurtiva è stata restituita ai legittimi proprietari.
Ad Acilia i militari della locale Stazione, su disposizione del Tribunale di Roma, hanno arrestato un pregiudicato 42enne, già sottoposto agli arresti domiciliari per reati inerenti gli stupefacenti. L’uomo era stato più volte denunciato dai Carabinieri di Acilia per le reiterate violazioni alla misura comminatagli, pertanto il magistrato, ritenendo non più adeguata la misura restrittiva applicata all’uomo, ne ha disposto la traduzione in carcere dove dovrà scontare oltre 2 anni di reclusione.
A 10 mesi di reclusione è stato invece condannato un 47enne di Acilia che i militari della locale Stazione, sempre su disposizione dell’autorità giudiziaria, hanno ristretto in regime di detenzione domiciliare presso la propria abitazione per reati contro la persona.
I Carabinieri di Fiumicino hanno individuato e rintracciato un tunisino di 55 anni, già condannato a 5 anni di reclusione per reati contro la persona. L’uomo riconosciuto dai militari nel corso di un servizio di controllo del territorio, è stato prontamente bloccato e ristretto presso il carcere di Civitavecchia.
Ad Ostia, un 20enne somalo, domiciliato presso la ex colonia “Vittorio Emanuele III” è stato denunciato in stato di liberà per minaccia aggravata. L’uomo, armato di coltello, aveva infatti poco prima minacciato, per futili motivi, una connazionale 75enne – anch’essa domiciliata all’interno del citato complesso – al fine di occuparne il posto letto. Il giovane è stato identificato e segnalato, mentre l’arma è stata sottoposta a sequestro.
Sempre in stato di libertà è stato denunciato un 24enne di Fiumicino che, in evidente stato di ebbrezza alcolica, è stato sorpreso dai militari della Stazione di Fiumicino mentre colpiva con calci e pugni la vetrina di un esercizio commerciale.
Infine a Casalpalocco i Carabinieri hanno effettuato numerosi controlli alle attività commerciali presenti in zona. Le verifiche hanno consentito di denunciare la titolare di un esercizio commerciale, nel cui locale sono state rilevate violazioni relative all’omessa contrattualizzazione del personale dipendente. Alla predetta imprenditrice sono state elevate sanzioni amministrative per circa 7000 euro, mentre l’attività è stata sottoposta a sospensione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here