Castelromano, nomade tenta il “cavallo di ritorno”. Chiede 1000 euro per riconsegnare l’auto rubata

09/01/2019 – I Carabinieri della Compagnia Eur hanno arrestato un nomade di 40 anni, domiciliato presso l’insediamento di Castelromano, senza occupazione e con precedenti, con l’accusa di estorsione.

Vittima un 39enne tunisino al quale il nomade aveva richiesto la somma di 1.000 euro per riconsegnargli l’autovettura rubata.

Lo scorso 5 gennaio, infatti, il cittadino tunisino aveva denunciato il furto del veicolo ai Carabinieri della Stazione Roma Cecchignola, segnalando anche di essere stato avvicinato da due uomini che gli avevano richiesto denaro contante per la restituzione.

I Carabinieri della Stazione Cecchignola, unitamente ai colleghi del Nucleo Operativo della Compagnia Eur, hanno organizzato quindi un servizio in borghese e si sono presentati all’incontro che vittima e estorsore avevano pianificato per lo scambio.

L’incontro è avvenuto ieri pomeriggio, nei pressi di Castelromano dove i militari hanno bloccato il malvivente e recuperato il veicolo, parcheggiato poco distante, poi restituito alla vittima.

L’arrestato è stato portato in caserma e trattenuto in camera di sicurezza, in attesa del rito direttissimo. Indagini sono in corso al fine di dare un volto anche al complice.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here