Acilia, due in manette per spaccio

19/1/2019 – Sono diversi i servizi mirati al contrasto del fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti, nella zona di Acilia, da parte degli agenti della Polizia di Stato del commissariato di Ostia, diretto da Eugenio Ferraro.

Il primo a finire in manette B.A., 23enne originario del Marocco, che è stato sorpreso dai poliziotti e dal fiuto di “Condor”, il cane antidroga della Questura di Roma, nelle vicinanze della stazione di Acilia mentre recuperava alcuni panetti di “fumo” da un’aiuola. Fermato ed accompagnato presso l’abitazione, al giovane hanno trovato e sequestrato altri panetti di hashish recanti la dicitura “LAS VEGAS” e diversi grammi di marijuana.

Il secondo ad essere arrestato D.A., italiano di 38 anni che, dopo essere stato “osservato” per diversi giorni mentre faceva le “consegne”, è stato bloccato.

Stesso modus operandi: saliva sulla sua autovettura effettuando un ampio giro, percorrendo anche più volte le stesse vie, e poi si fermava nel quartiere di Acilia Nord ed entrava in uno stabile – qualche minuto e scendeva per poi salire di nuovo in macchina ed allontanarsi.

I poliziotti, a questo punto, senza mai perderlo di vista lo hanno seguito fino a via di Dragoncello, dove lo hanno fermato per un controllo. Sin da subito si è mostrato molto agitato, e il forte odore di sostanza stupefacente ha fatto scattare il controllo. All’interno dell’abitacolo dell’autovettura, gli agenti hanno rinvenuto un involucro di carta d’alluminio contenente diversi grammi di marijuana, un coltello a serramanico di circa 5 cm  e 475 euro in contanti, in banconote di diverso taglio.

Perquisita l’abitazione, gli investigatori hanno rinvenuto ulteriori buste di stupefacente per un totale di 112 grammi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here