Roma – Lido, Nanni (IIC): “Per la Raggi non è mai stati una priorità”

21/12/2018 -“Per chiarire la situazione della Roma – Lido basterebbe ricordare che negli ultimi anni quasi la metà dei cittadini che la utilizzavano hanno deciso di abbandonarla, esasperati dalla fatiscenza e dai continui ritardi”. Così in una nota Dario Nanni coordinatore di Roma e Provincia di Italia in Comune.
“Ma a certificare questo stato di cose c’è un attento e puntuale studio fatto da Legambiente, che – prosegue Nanni – ha analizzato e comparato le infrastrutture del Paese, e sulla base del quale la Roma-Lido risulta essere la peggiore d’Italia. Questa linea, che va da Piramide a Ostia Lido, interamente sul territorio del Comune di Roma, passando per importanti quartieri come Ostiense e Acilia potrebbe essere una grande opportunità per quel quadrante della città ma è esattamente l’opposto, un incubo. Alle continue promesse non sono mai seguiti i necessari interventi, anzi, negli anni sono diminuiti i treni, e i cittadini esasperati hanno preferito utilizzare il mezzo privato con conseguente aumento del traffico veicolare e dell’inquinamento ambientale”, osserva Nanni. “A questo quadro va aggiunta la fatiscente di molte delle stazioni, spesso oggetto di servizi televisivi, prese ad esempio dell’assenza delle Istituzioni. E sempre con riferimento alle stazioni va ricordata anche quella fantasma di Torrino – Mezzocamino,  intervento a scomputo con gli oneri delle migliaia di immobili realizzati in quel quadrante e di cui non si hanno notizie, disperso nei meandri della burocrazia capitolina e che l’attuale maggioranza al governo da due anni e mezzo si è guardata bene da mettere tra le priorità da risolvere”, conclude il coordinatore romano di Italia in Comune.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here