Litorale, controlli dei carabinieri: 5 in manette e 3 denunciati

18/12/2018 – Proseguono i servizi straordinari di controllo e vigilanza messi in atto dei Carabinieri di Ostia già dall’inizio del mese in occasione delle imminenti festività di fine anno, per garantire la sicurezza sul territorio e per prevenire e reprimere la commissione di reati.

I capillari controlli hanno riguardato anche la circolazione stradale sul litorale dove i militari hanno controllato complessivamente 165 veicoli e identificato 235 persone.
Nel corso dei numerosi servizi di vigilanza ad Ostia, i Carabinieri hanno controllato un giovane incensurato del luogo, trovandolo in possesso di una piccola quantità di marijuana, dichiarata per uso personale. Lo stupefacente è stata sequestrata, mentre il giovane è stato segnalato alla Prefettura di Roma, in qualità di assuntore di droghe.

Inoltre sempre ad Ostia, i Carabinieri hanno eseguito un’ordinanza di carcerazione, emessa dal Tribunale di Firenze, a carico di un 29enne, per reati contro il patrimonio e in materia di armi. L’uomo è stato rinchiuso nel carcere di Roma “Rebibbia” dove dovrà scontare la pena di 3 anni e 4 mesi di reclusione.

Un altro provvedimento di custodia cautelare in carcere del Tribunale di Roma, è stato eseguito dai Carabinieri della Stazione di Acilia nei confronti di un 31enne, con vari precedenti alle spalle. Il provvedimento è stato adottato in sostituzione della misura degli arresti domiciliari, poiché il luogo di detenzione domiciliare non era idoneo allo scopo. I militari hanno così provveduto ad accompagnare l’arrestato alla casa circondariale di Roma “Regina Coeli”.

Sempre ad Acilia, i militari della locale Stazione hanno arrestato un altro 31enne incensurato, su ordinanza del Tribunale di Roma, poiché lo stesso si era reso responsabile di reiterati maltrattamenti nei confronti della 64enne madre convivente e della sorella gemella. I fatti, risalenti ai mesi di ottobre e novembre scorso, in alcune occasioni sono sfociati in episodi particolarmente violenti nei confronti delle vittime. L’arrestato è stato accompagnato alla casa circondariale di Roma “Regia Coeli”.

Ancora ad Acilia è stato contestato il reato di “detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti” ad un barista, incensurato, del luogo. I Carabinieri, a seguito della perquisizione domiciliare, hanno rinvenuto circa 20 grammi di hashish, materiale per il confezionamento della sostanza stupefacente e la somma di € 280 in contante, provento dell’illecita attività. Il responsabile è stato denunciato, mentre il materiale è stato posto sotto sequestro.

L’Arma di Fiumicino, impegnata in una serie di posti di controllo sul territorio, ha proceduto alla denuncia in stato di libertà di un 47enne romeno. Nei fatti, i militari hanno fermato il predetto a bordo del suo autocarro contenente materiale ferroso di scarto e destinato all’illecito smaltimento, in quanto sprovvisto delle relative autorizzazioni. Il reo dovrà rispondere all’Autorità Giudiziaria del reato di “attività di gestione rifiuti non autorizzata”, mentre il veicolo e il suo contenuto sono stati posti sotto sequestro ed affidati ad un deposito giudiziario.

I Carabinieri della Stazione di Vitinia hanno arrestato un giovane straniero che si era introdotto nel giardino di un’abitazione privata. Il 24enne, senza fissa dimora, è stato bloccato dai militari operanti mentre era intento a trafugare una bicicletta. Portato in caserma per le procedure di rito, lo stesso ha fornito false generalità mostrando dei documenti che, a seguito degli accertamenti, sono risultati rubati. Trattenuto nelle camere di sicurezza della caserma in attesa di udienza di convalida dell’arresto, il giovane dovrà rispondere all’Autorità Giudiziaria dei reati di furto aggravato, false dichiarazioni a un pubblico ufficiale e ricettazione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here