Controlli sul Litorale. 5 arresti e 3 denunce

5/11/2018 – Nel lungo ponte appena trascorso, i Carabinieri di Ostia hanno predisposto mirati servizi per il controllo del territorio che hanno consentito di controllare complessivamente 156 veicoli, identificare 278 persone e segnalare 2 giovani all’Ufficio Territoriale del Governo per uso personale di sostanze stupefacenti.

Ad Ostia Antica, i Carabinieri della locale Stazione sono intervenuti su richiesta di una donna di 44 anni per allontanarne dalla sua abitazione l’ex marito che, già in passato denunciato per i reiterati atti persecutori posti in essere nei confronti della vittima, si era nuovamente presentato alla sua porta. I Carabinieri, dopo avere identificato l’uomo ed avergli intimato di assumere comportamenti più consoni al normale vivere civile, non credendo nelle rassicurazioni offerte da quest’ultimo, hanno deciso di rimanere nelle immediate vicinanze dell’abitazione della donna. L’intuizione dei militari si è rivelata corretta: poco dopo, infatti, l’uomo si è nuovamente presentato nei pressi dell’abitazione dell’ex moglie, questa volta brandendo una mazza da baseball. Lo stalker è stato bloccato dai militari che lo hanno arrestato e portato nel carcere di Regina Coeli.

Nel corso di una specifica attività di monitoraggio del territorio, i Carabinieri della Stazione di Casalpalocco e del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Ostia hanno arrestato due pregiudicati, già sottoposti agli arresti domiciliari, che sono stati trovati a girovagare sulla pubblica via senza alcuna autorizzazione. Dei due, il primo, con precedenti per reati contro il patrimonio, è stato trattenuto nella caserma del Gruppo Carabinieri di Ostia in attesa dell’udienza di convalida; il secondo, già arrestato per reati inerenti gli stupefacenti, è stato nuovamente sottoposto agli arresti domiciliari.

Le manette sono scattate anche nei confronti di un 30enne di Ostia Antica, con precedenti, sorpreso a rubare in un ipermercato di Fiumicino. I Carabinieri della locale Stazione lo hanno bloccato dopo che era riuscito ad appropriarsi di numerosi attrezzi da lavoro. La refurtiva è stata interamente recuperata e restituita al responsabile dell’esercizio commerciale mentre il ladro è stato trattenuto in caserma in attesa dell’udienza di convalida.

Ad Acilia, i militari della locale Stazione, su disposizione della Corte d’Appello di Catanzaro, hanno rintracciato e arrestato un 29enne, già noto alle forze dell’ordine per reati in materia di sostanze stupefacenti. Il giovane, che è stato associato al carcere di Rebibbia, dovrà scontare la pena di 7 anni e 8 mesi di reclusione.

Due uomini, di 45 e 26 anni entrambi originari del Camerun, sono stati, invece, denunciati a piede libero per tentata truffa dai militari della Stazione di Vitinia. I due hanno tentato di farsi consegnare la somma di 25.000 euro dal gestore di una tintoria di quel centro in cambio di un “liquido prodigioso” in grado di riprodurre e moltiplicare le banconote. I due truffatori sono stati bloccati e identificati dai Carabinieri.

Infine, nella rete dei controlli, svolti congiuntamente ai militari del Gruppo per la Tutela del Lavoro di Roma, è incappato anche un noto stabilimento balneare di Ostia. All’interno dei locali, i Carabinieri hanno riscontrato l’illecita installazione di un sistema di videosorveglianza e denunciato, dopo averne accertato l’identità, l’amministratore della società responsabile della gestione del sito.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here