Mettiamoci in gioco, a Pomezia il progetto contro il cyberbullismo nelle scuole

16/10/2018 – Mettiamoci in gioco”. E’ questo lo slogan del progetto del Comune di Pomezia destinato alle scuole del territorio. L’intervento, inserito nel Piano regionale di azioni per la prevenzione, gestione e contrasto del fenomeno del bullismo e del cyberbullismo, partirà domani mercoledì 17 ottobre e si concluderà sabato 10 novembre con un grande evento pubblico. 9 gli istituti scolastici coinvolti tra scuole medie e superiori, con un programma rivolto principalmente alla fascia di età 13-16 anni.

“Il progetto – spiega l’Assessore Miriam Delvecchio – prevede giornate di informazione e sensibilizzazione nelle scuole attraverso lo strumento del teatro e del confronto con una psicologa esperta di bullismo. L’obiettivo è dare informazioni agli studenti, ai genitori e agli insegnanti e sensibilizzarli su un fenomeno di cui sentiamo spesso parlare, ma di cui non sempre si comprende la portata, soprattutto in relazione all’utilizzo delle nuove tecnologie”.

“E’ importante partire dalle scuole per contrastare bullismo e cyberbullismo – aggiunge il Sindaco Adriano Zuccalà – Il contesto in cui i bambini e i ragazzi vivono quotidianamente – famiglia, scuola, strutture sportive – è il terreno su cui costruire azioni e interventi di prevenzione e sensibilizzazione, ognuno con i propri strumenti. Con questo progetto vogliamo dare un contributo e un sostegno a docenti e genitori, ma anche trasmettere agli studenti un messaggio importante: non siete soli!”.

Tutte le informazioni sul progetto sul sito: www.comune.pomezia.rm.it/bullismo

Di seguito il programma dettagliato:

17-10-2018 – Scuola media Marone
18-10-2018 – Scuola media Orazio
24-10-2018 – Istituto Superiore Copernico
25-10-2018 – Scuola media Enea/Pestalozzi
27-10-2018 – Liceo artistico Picasso
29-10-2018 – Istituto Largo Brodolini
05-11-2018 – Istituto Formalba
07-11-2018 – Liceo Pascal

10-11-2018 – INCONTRO CONCLUSIVO DALLE ORE 10.00 IN PIAZZA INDIPENDENZA

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here