Litorale, ancora arresti e denunce dei carabinieri


04/06/2018 – Continua l’intensa attività di controllo del territorio predisposto dai Carabinieri del Gruppo di Ostia: numerose le pattuglie utilizzate, sia di giorno sia di notte, per tutelare la sicurezza e prevenire nonché reprimere i reati in genere.

Nella giornata di ieri, nel corso delle quotidiane attività, i Carabinieri di Ostia hanno bloccato e arrestato un romano di 61 anni con l’accusa di tentato furto aggravato. Nel corso di un controllo del territorio, infatti, i militari hanno sorpreso l’uomo sul lungomare Paolo Toscanelli proprio mentre era intento a forzare lo sportello di una Fiat 500. L’arrestato è stato sottoposto agli arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida.

Sempre ieri, i militari di Ostia hanno fatto scattare le manette ai polsi di un uomo di 48 anni, già sottoposto alla misura dell’obbligo di dimora per reati in materia di stupefacenti, nei cui confronti il Tribunale di Roma ha disposto l’espiazione della pena residua in regime di detenzione carceraria.

I Carabinieri hanno individuato e fermato due cittadini albanesi, trovati alla guida di un’autovettura Mercedes Classe A170 risultata oggetto di furto alcuni mesi prima. I due, un 19enne ed un 20enne senza fissa dimora, sono stati inoltre trovati in possesso di alcuni grammi di cocaina e marijuana, nonché dell’occorrente per il confezionamento dello stupefacente. Entrambi sono stati arrestati ed associati alla casa circondariale di “Regina Coeli”, l’autovettura è stata affidata ad un deposito giudiziario in attesa di essere restituita al legittimo proprietario, mentre la droga è stata sequestrata.

I Carabinieri hanno altresì recuperato e sequestrato 11 bidoni contenenti complessivamente quasi 300 litri di gasolio, lasciati occultati nella vegetazione vicino la strada, per essere caricati in un secondo tempo. La pattuglia dei Carabinieri che vigilava la zona li ha notati mentre era di passaggio e, a seguito degli accertamenti immediatamente esperiti, ha accertato che il carburante era stato trafugato nel corso della notte dalle macchine operatrici in servizio presso la stazione ferroviaria di Maccarese. Il gasolio è stato, quindi, totalmente recuperato e restituito al proprietario.

Grazie ad un servizio organizzato ad hoc nei pressi degli esercizi commerciali e nei luoghi di lavoro della zona, i militari di Ostia, unitamente al personale Nucleo Carabinieri Ispettorato del Lavoro, hanno riscontrato in due ristoranti del litorale, numerose irregolarità connesse con l’assunzione e la registrazione obbligatoria del personale dipendente; nella circostanza è stato accertata anche l’installazione di un sistema di videosorveglianza privo di qualsivoglia autorizzazione. Alle due attività commerciali è stata intimata la sospensione in attesa della regolarizzazione e i relativi titolari denunciati per “impiego di personale non contrattualizzato”. Sono state elevate sanzioni amministrative per complessivi 13mila euro e ammende per circa 400,00.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here