Fiumicino, in manette “vampiro” di elettricità. Illuminava il ristorante con un allaccio abusivo

15/06/2018 – Nella giornata di ieri, nel corso delle quotidiane attività svolte, i Carabinieri di Ostia hanno svolto un servizio con la collaborazione tecnica della società erogatrice dell’energia elettrica.
Nell’occasione i militari hanno fatto scattare le manette ai polsi di un 52enne, ristoratore di Fiumicino che aveva manomesso il contatore della propria attività commerciale, al fine di rifornirla “a costo zero” di elettricità, causando alla società erogatrice un danno stimato per circa 30mila euro.
Sempre ieri, i militari di Ostia hanno arrestato una 34enne, residente presso il campo nomadi di Acilia, già condannata per reati contro il patrimonio, nei cui confronti il Tribunale di Roma ha disposto l’espiazione della pena residua, di 2 anni e 9 mesi, in regime di detenzione domiciliare.
Grazie ad un servizio organizzato ad hoc nei pressi degli esercizi commerciali e nei luoghi di lavoro della zona, i militari di Ostia, unitamente al personale Nucleo Carabinieri Ispettorato del Lavoro, hanno riscontrato in due esercizi commerciali numerose irregolarità connesse con l’assunzione e la registrazione obbligatoria del personale dipendente. I rispettivi titolari sono stati denunciati per “impiego di personale non contrattualizzato”.

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here