Controlli dei carabinieri sul Litorale, 5 arresti e 3 denunce

26/05/2018 – Nelle ultime ore, i Carabinieri di Ostia hanno effettuato diversi controlli del territorio che hanno portato all’arresto di 5 persone, di cui 4 colpite da ordinanze di custodia cautelare, emesse dall’Autorità Giudiziaria, e una per spaccio.
I provvedimenti hanno riguardano un 47enne, M.C, di Fiumicino, già sottoposto al regime degli arresti domiciliari per reati inerenti la disciplina sulle armi, è stato condotto presso la Casa Circondariale di Civitavecchia, in quanto dovrà scontare 4 anni di reclusione per reati inerenti gli stupefacenti. Anche A.M.C., di 28 anni, è stato condotto nel carcere di Civitavecchia per aver reiteratamente contravvenuto all’obbligo di presentarsi alla polizia giudiziaria, provvedimento scaturito per il reato di estorsione.
Ad Ostia, i Carabinieri hanno arrestato un 50enne, M.L., poiché nei giorni scorsi nonostante fosse già sottoposto alla pena degli arresti domiciliare per reati contro il patrimonio, era stato sorpreso fuori dalla propria abitazione senza alcuna autorizzazione, contravvenendo alla misura. I militari hanno notificato all’uomo un’ordinanza di aggravamento con quella della custodia cautelare in carcere.
Le manette sono scattate anche ad un cittadino bosniaco, 49enne, E.T., domiciliato presso il campo nomadi di Castel Romano, resosi irreperibile nei giorni scorsi, nei confronti del quale i Carabinieri hanno notificato un ordine di carcerazione, emesso dal Tribunale di Roma, per aver commesso numerosi reati contro il patrimonio. L’uomo è stato portato presso il carcere di Rebibbia dove dovrà scontare la pena di nove mesi di reclusione.
Nel corso di un mirato servizio antidroga, i Carabinieri hanno arrestato un 30enne di Acilia, già noto alle forze dell’ordine per i suoi precedenti specifici, per spaccio e detenzione di sostanza stupefacente. I militari, insospettiti dall’atteggiamento dell’uomo, hanno deciso di effettuare una perquisizione domiciliare rinvenendo diversi grammi di cocaina e il materiale necessario per confezionare dello stupefacente. L’arrestato, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, è stato sottoposto agli arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida.
Sempre ad Acilia, i Carabinieri hanno denunciato in stato di libertà, un pensionato di 71 anni, responsabile di furto aggravato. A seguito di alcuni furti avvenuti presso uno studio medico di via Altamura, i militari hanno predisposto un servizio di osservazione e hanno sorpreso il pensionato mentre sfilava il portafoglio ad un medico del predetto studio.
A Fiumicino, i Carabinieri, in collaborazione con il personale della locale A.S.L., hanno denunciando in stato di libertà la titolare di un’officina di pneumatici, perché nel corso degli accertamenti sono state riscontrate violazioni in materia della contrattualizzazione del personale dipendente, delle norme che regolano l’igiene e la sicurezza e dell’installazione senza autorizzazione di un impianto di sistema di videosorveglianza. In conseguenza delle inosservanze riscontrate è stata sospesa l’attività dell’esercizio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here