“Un rinascimento per Ostia. contro la criminalità, per rilanciare un territorio dalle mille bellezze e la sua economia”

27/02/2018 – Si è svolto ieri mattina presso il Bar Sisto in piazza Anco Marzio l’incontro sul tema “Un rinascimento per Ostia: contro la criminalità, per rilanciare un territorio dalle mille bellezze e la sua economia”.

All’incontro hanno partecipato Angelo Bonelli coordinatore Nazionale dei Verdi, Ugo Marchetti e Tobia Zevi rispettivamente candidati per la coalizione di centrosinistra al Senato (collegio Lazio 08) e alla Camera (Collegio 9 Ostia – X Municipio/Fiumicino/Ponte Galeria/Massimina)

“La città di Ostia, come tutto il X Municipio viene identificata come un territorio mafioso, ma i cognomi che troviamo nei documenti dell’antimafia non sono più di cinque. Questa città è fatta invece di migliaia di altri cognomi, cognomi di decine di migliaia di persone perbene, la stragrande maggioranza”. A dirlo è Ugo Marchetti.
“La spettacolarizzazione mediatica che ha subito certamente non illustra la città e obiettivamente la penalizza senza motivo. È vero, Ostia è stata inquinata da metastasi criminali, che hanno coinvolto alcune personalità delle istituzioni ma il fenomeno è stato puntualmente ricostruito e le responsabilità individuate. Ormai il territorio è decisamente decongestionato ed è rientrato nella normalità, e comunque in ogni caso non è stata mai coinvolta l’intera struttura sociale. Si può e si deve pensare ad una ripartenza muovendo da un assetto attuale e valorizzando le tradizioni e la cultura economico finanziaria ed imprenditoriale del territorio, un territorio potenzialmente attivissimo che deve semplicemente essere fertilizzato e aiutato a crescere. Sono necessari provvedimenti normativi ed amministrativi strutturali, che intervengano costruttivamente sul sistema, interventi di natura in primo luogo fiscale, di assetto urbanistico e di espressione organizzativa, che tengano conto tuttavia in primo luogo della specificità dell’area caratterizzata da una prospettiva prettamente turistica. Lungo questa ottica si rende quindi necessaria una specifica attenzione ai temi quali la viabilità, i trasporti, il sostegno delle strutture alberghiere e la balneazione, profili naturalmente essenziali per favorire un miglioramento. Il mare e la storia di Ostia devono ancora una volta sostenere la città, ma insieme alla stimolazione di questi parametri è necessario che si impegnino concretamente i soggetti che sono istituzionalmente chiamati a governare il territorio, localmente e nazionalmente; questi riferimenti devono interpretare i bisogni e comportarsi di conseguenza rispondendone sul piano politico e personale. Seconda questa logica impegno la mia persona perché sia possibile continuare ad operare nell’interesse di questo splendido territorio e dar luogo con la collettività, le strutture istituzionali, l’imprenditoria e ovviamente i responsabili politici ad un percorso virtuoso di crescita e di rilancio.

“Ho scelto di candidarmi in questo collegio sapendo che i dati erano molto negativi, in soli 20 giorni di campagna elettorale ho recuperato circa 10 punti sui miei avversari andando strada per strada, casa per casa. L’impegno che prendo con i cittadini è quello di rimanere in questo territorio, da parlamentare se vinco, da militante se perdo, ma sono fiducioso di poter recuperare”. Spiega Tobia Zevi. “L’obiettivo è quello di poter costruire a livello Nazionale un progetto di sviluppo per Ostia, per Fiumicino, per tutto il X Municipio di Roma: trasporti più efficienti, lotta al dissesto idrogeologico, un piano d valorizzazione turistico culturale e ambientale. Ho scelto come slogan: “Cambia futuro” è un po’ retorico ma è quello che penso, possiamo cambiare il futuro di questo territorio e lasciarci indietro un racconto soltanto negativo.”

“Sono qui per portare il mio sostegno ai candidati del centrosinistra al Senato della Repubblica Ugo Marchetti e alla Camera dei Deputati Tobia Zevi. L’ho fatto perché Ostia ha bisogno di avere in Parlamento persone di questo genere, è stata fatta una battaglia per la legalità che ha consegnato alla giustizia esponenti malavitosi, ed ora è giunto il momento di rilanciare il decoro di una città sana che va rilanciata dal punto di vista urbanistico, sociale ed economico facendo funzionare servizi e programmando interventi che riportino il bello in un territorio dalle mille potenzialità”. Conclude Angelo Bonelli. “È necessario che ci è al governo se ne faccia carico, con una consapevolezza, Ostia non è mafiosa, aveva un problema di criminalità organizzata che è stata contrastata in maniera efficace, adesso è arrivato il momento di fare un piano di rilancio. Io sono stato impegnato nelle battaglie di questo territorio e lancio dunque un appello a tutti gli ambientalisti a sostenere il centrosinistra.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here