Ostia Antica, in manette tombarolo. Nell’auto 25 tra vasi, anfore e calici

21/11/2017 – I Carabinieri ad Ostia Antica, hanno denunciato in stato di libertà un ragazzo di Aprilia, di 29 anni, trovato in possesso di 25 fra vasi, anfore e calici di varie dimensioni. 
Il fermo è scattato nel corso di un posto di blocco effettuato dai militari della Compagnia di Ostia che ha permesso di scoprire nell’auto del giovane i reperti archeologici.
Notevole il valore dei pezzi tra cui spiccano alcuni contenitori realizzati con la tecnica del bucchero risalente al VII secolo avanti Cristo. Tutta la “mercanzia” che sarebbe stata probabilmente sul mercato nero provenivano da scavi effettuati nell’area compresa tra Cerveteri, Ladispoli e Ostia.

Affidati in custodia al locale parco archeologico, risultano ad un primo esame manufatti

originali di epoca etrusca misti ad abili contraffazioni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here