FOOTBALL AMERICANO – La Legio XIII in campo con due ragazzi rifugiati del Gambia

22/10/2016 – Il presidente della Legio XIII Roma, Giacomo Tancioni, è veramente irrefrenabile. Il numero uno del team romano, impegnato nel sociale su più fronti, proseguendo assiduamente il lavoro sulla sua campagna contro il bullismo e cyberbullismo “#STOP AL BULLISMO”, che ha coinvolto campioni sportivi e moltissime società di football americano – sia italiane che estere – adesso annuncia un’altra “vittoria”: riuscire a far scendere in campo domani, in occasione della partita di campionato tra Legio XIII e Scuola Romana Football UNDER 19, ben due ragazzi rifugiati del GambiaLa Legio XIII Roma diventa a tutti gli effetti il primo team della storia nel mondo del football americano in Italia, che ha permesso a ragazzi richiedenti asilo di poter giocare a football alla pari di tutti gli altri: sono Jallow Kana e Sanneh Saikou entrambi classe 1998 che vestiranno domani i colori dei legionari ed affronteranno la loro prima partita di football americano. Tutto l’impegno della società per poter dare a questi ragazzi la possibilità di integrarsi, ha trovato fortunatamente anche una “apertura” e la conseguente sinergia da parte  del Consiglio dei Ministri e dell’ UNAR (Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali), con cui la Legio XIII già in passato ha avuto modo di collaborare e soprattutto della Fidaf che ha accolto la richiesta del presidente Tancioni per procedere al tesseramento. Fin troppo facile sottolineare ancora la grande soddisfazione del presidente Tancioni e del direttore sportivo Marco Bozzarini, quest’ultimo in prima linea proprio nel progetto “Uguaglianza in Azione” – insieme a coach Gianluca Garofalo  – che ogni settimana prevede incontri con i ragazzi del centro accoglienza di Fiumicino, proprio da dove provengono Jallow e Sanneh. Andare ad insegnare il football americano a questi ragazzi, ha fatto si che a turno, alcuni di loro abbiano preso parte agli allenamenti, trovando una grande ospitalità da parte dei giocatori della Legio XIII che li hanno praticamente fatti sentire come a casa. Adesso due di loro sono pronti a scendere in campo e sono molto contenti di aver trovato una famiglia sportiva. L’appuntamento per festeggiare insieme questo grande evento e poter stringere la mano a questi due ragazzi, è per domani sera alle ore 18,30 presso il Centro Sportivo Aldobrandini in Via dei Romagnoli, 565 (Ostia Antica-RM). Un derby tutto romano, l’esordio di due nuovi ragazzi nel roster dei padroni di casa e Legio XIII che vuole riuscire a vincere la sua prima partita.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here