Aurelia, muore centauro 27enne di Ladispoli

26/6/2016 – Ancora sangue sulla via Aurelia. La notte scorse ha infatti perso la vita G.B. un ragazzo di 27 anni che in sella alla sua moto è finito contro il guard-rail. Un impatto violentissimo che non ha lasciato alcuna salvezza al centauro. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri delle stazioni di Ladispoli e Cerveteri che hanno effettuato i rilievi di rito il ragazzo stava percorrendo la via Aurelia quando giunto all’altezza del chilometro 39,250 avrebbe improvvisamente perso il controllo della moto. Al momento non è chiaro se per la presenza di un’autovettura pirata che gli avrebbe tagliato la strada o per l’eccessiva velocità. Di certo c’è che poco prima del bivio per Borgo San Martino sarebbe finito in terra. Una curva “sicura” quella affrontata dal 27enne residente a Ladispoli. Delimitata da entrambi i lati da un alto guardrail e studiata proprio per contenete eventuali impatti. Sul posto subito dopo l’incidente sono arrivati gli amici di G.B. con loro, infatti, stava trascorrendo la serata a Ladispoli quando avrebbe detto che doveva recarsi a Cerenova. Un allontanamento temporaneo perché come d’accordo il ragazzo si sarebbe riunito al gruppo dopo poco. Quando però dopo alcune ore l’amico non aveva dato notizie si erano preoccupati e si erano messi alla sua ricerca. Sulla via Aurelia la scoperta dell’incidente nei momenti in cui l’ambulanza cercava di salvargli la vita. Le sue condizioni erano però troppo gravi e per lui non c’è stato nulla da fare. Appena mercoledì la via Aurelia era stata scenario di un altro incidente mortale. Vittima questa volta C.V. ciclista 78enne travolto da un suv mentre si trovava nei pressi dell’ingresso autostradale di Torrimpietra a ridosso del Centro Tre Denari nel territorio di Fregene. L’uomo dopo essere stato colpito dalla vettura era impattato a terra riportando un politrauma diffuso e un trauma cranico grave. L’anziano in seguito alla caduta aveva avuto un arresto cardiaco. Il personale sanitario del 118 e poi il medico rianimatore giunto a bordo dell’eliambulanza avevano messo in atto tutte le manovre di rianimazione che in un primo momento avevano avuto successo. Poi un secondo arresto cardiaco era stato fatale.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here