Casa della Cultura: avviato il percorso pubblico e partecipativo


12/9/2020 – “Essere qui tutti insieme per avviare un percorso partecipativo che vede quale soggetto la Casa della Cultura è un segno di grande civiltà e di grande importanza per tutto il territorio e che rileva la necessità e la volontà di tutti i cittadini di prendere parte ad un progetto. Un progetto che deve essere di tutti. Per l’Amministrazione sarebbe stato molto semplice fare un bando e attendere il vincitore. Non è così. Questa è una idea che nasce dalla grande richiesta di spazi dove svolgere attività culturali; ognuno deve mettere la propria idea che insieme, con altri incontri, cercheremo di valutare, dando una veste finale. La Casa della Cultura non sarà un luogo da dividere in tanti ambiti, dove ognuno si prende la parte sua. Dovrà essere gestito in maniera pubblica, dove il cittadino potrà entrare e godere delle iniziative. Che sia un ambito di integrazione, dove ragazzi disabili possano studiare ed in imparare insieme agli operatori dei laboratori culturali”. Così, la Presidente del Municipio Giuliana Di Pillo nel prendere la parola, all’avvio dell’Assemblea pubblica che ha avuto luogo ieri pomeriggio all’interno del Parco XXV novembre 1884.

Almeno un centinaio le persone che vi hanno preso parte: singoli cittadini e rappresentanti di associazioni molti dei quali hanno preso la parola indicando le possibili attività da svolgere nella struttura di via Calenzana, in zona Stella Polare, ad Ostia.

Struttura che dopo un lungo iter amministrativo, da punto verde qualità è stato definitivamente assegnato al Municipio X nello scorso dicembre e che a seguito del fermo delle attività dovute all’emergenza sanitaria, aveva subito uno stop forzato.

Nel corso del pomeriggio sono stati consegnati moduli dove poter indicare la propria idea. Altri hanno scelto di inviare le proposte attraverso la mail: partecipazione.mun10@comune.roma.it.

Ed in proposito la data entro la quale farlo è quella del 25 settembre.

 Siete davvero tanti – ha affermato l’Assessore alla Cultura Silvana Denicolò nel portare il suo saluto – ed è grande la soddisfazione per essere giunti a questa giornata e poter interloquire con voi su quello che la Casa della Cultura diventerà nel pratico. La cultura è un bene comune e per questo non cavalcabile da nessun ambito politico così da fare un lavoro che porti al bene comune”.

Un “grazie alla Commissione Cultura per il lavoro svolto” è giunto da parte del Presidente della stessa, Enrico Sarazzi che ha ricordato come “attorno all’idea di Casa della Cultura ci sia stata unanimità nel votare la delibera. Stessa cosa per quanto riguarda il Consiglio. Noi abbiamo l’impegno di portare a termine l’iter avviato insieme a voi”.

Il Presidente della Consulta Crescita Culturale, Andrea Gasperini ha ricordato come, “in intesa con il Municipio, sia stato avviato un percorso partecipativo che oggi vede la fase dell’ascolto, un contributo di idee e progetti elaborati in macro aree e quindi in laboratori o gruppi di lavoro per arrivare all’idea finale”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here