Fiumicino, mobilitazione contro l’improvviso trasferimento della pediatra Tiberi

23/04/2017 – I consiglieri comunali di Fiumicino William De Vecchis e Federica Poggio ieri mattina hanno inviato una nota scritta al sindaco Montino chiedendogli di attivarsi immediatamente nei confronti di Asl e Regione Lazio.

La mobilitazione è nata a seguito dall’improvviso trasferimento della dottoressa Tiberi, pediatra del Comune, durante le festività pasquali senza alcuna comunicazione preventiva da parte dei due enti.

Una decisione che ha lasciato nel caos centinaia di famiglie. Questa mattina molti genitori hanno anche presentato un esposto contro Asl e Regione per l’interruzione di un servizio e un diritto fondamentale, quello alla salute. Si tratta di una situazione paradossale. Attualmente non c’è alcuna comunicazione ufficiale.

“Non si sa se la dottoressa Tiberi verrà sostituita, da chi, quando – dichiarano i due consiglieri – dopo aver sventato la chiusura notturna dei presidi del nostro territorio e il loro depotenziamento, oggi dobbiamo nuovamente portare alla luce l’ennesimo pasticcio sulla sanità per il quale dobbiamo ringraziare il solito Nicola Zingaretti”.

CONDIVIDI

1 COMMENTO

  1. Confermo: avevo appuntamento con mia figlia di 4 anni per una visita questa mattina. Non si sono nemmeno preoccupati di avvisarci (e la Dr.ssa Tiberi ha tutti i miei recapiti), siamo arrivati in studio, abbiamo letto il cartello e la segretaria ci ha liquidato invitandoli ad andare all’ASL. All’ASL di Via Coni Zugna ci hanno comunicato che i sistemi informatici non funzionano per problemi tecnici e che non è possibile cambiare pediatra, inoltre dallo stesso sito della Regione non risultano pediatri con disponibilità di nuovi assistiti in zona. Nei fatti, dunque, c’è stata una interruzione del servizio pubblico di medicina di base sul quale, spero, che la Procura di Civitavecchia si darà pena di indagare.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here