Ostia, propone ai bagnanti atti sessuali con un bambino di 2 anni


26/07/2020 – Atti sessuali con un bambino di 2 anni in cambio di una manciata di euro. E’ accaduto ieri sul lungomare Amerigo Vespucci dove la guardia di finanza ha arrestato un 25enne con l’accusa di sfruttamento minorile.

Poco dopo le 14 l’uomo, un rom, tenendo per mano un bimbo biondo si avvicinava ai bagnanti offrendo la possibilità di abusare del piccolo dietro il pagamento di pochi euro. Un’offerta puntualmente rifiutata e segnalata a un finanziere in servizio presso il vicino stabilimento balneare delle Fiamme Gialle che hanno immediatamente chiesto il supporto dei colleghi di Ostia e della polizia del Commissariato Lido.

Rapidamente intercettato l’uomo, ha abbandonato il bambino soccorso dai poliziotti, per darsi alla fuga tra le auto parcheggiate. Quando il 25enne è stato raggiunto ha iniziato a urlare frasi sconnesse arrampicandosi sui tettucci delle vetture. Per lui, bloccato con non poca fatica, è scattato oltre al ricovero in regime di Tso anche l’arresto con l’accusa di sfruttamento minorile. L’uomo, padre del bimbo viveva con lui ad Ardea, in un’area degradata a poca distanza dalle Salzare ed ha precedenti per furto, stupefacenti e danneggiamenti è stato successivamente portato nel carcere di Regina Coeli.

Il bambino, dopo essere stato portato in ospedale per gli accertamenti è risultato essere disidratato e sotto choc, è stato affidato ai Servizi Sociali del Comune di Roma.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here