Civitavecchia, sequestrate attrezzature balneari abusive


19/07/2020 – Questa mattina personale della Capitaneria di porto di Civitavecchia, nell’ambito dell’attività di controllo sul litorale di giurisdizione finalizzata a garantire la sicurezza delle attività balneari ed il rispetto delle norme vigenti in materia di pubblico demanio marittimo, ha effettuato il sequestro di numerose attrezzature balneari (tra cui 12 sedie sdraio e lettini, 8 ombrelloni e vari accessori da spiaggia) abusivamente posizionate, presumibilmente già dalle ore notturne, sul tratto di spiaggia libera compreso tra lo stabilimento Grotta Aurelia e lo Scalo Matteuzzi, sul litorale di Civitavecchia.
Tale operazione rientra nell’attività condotta dalla Guardia Costiera per prevenire e contrastare l’occupazione abusiva di tratti di arenile destinati al pubblico uso da parte di soggetti che, senza averne titolo, ne sottraggono la libera fruizione, trasformandole di fatto in spiagge o cale “private”.
Si ricorda infatti che è assolutamente vietato lasciare, durante la notte, attrezzature balneari o arredi su tratti di spiaggia libera non in concessione, proprio al fine di evitare un’indebita occupazione prolungata delle spiagge libere.
La Guardia Costiera di Civitavecchia proseguirà, nel corso dell’intera estate e nell’ambito dell’Operazione “Mare Sicuro 2020”, l’attività di pattugliamento e controllo su tutto il litorale, al fine di garantire la salvaguardia della vita umana in mare, la sicurezza delle attività balneari e della navigazione ed il rispetto delle norme in materia di pubblico demanio marittimo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here