Sparatoria a Nuova Ostia, gambizzato il cognato di Roberto Spada


21/4/2020 – Si torna a sparare a Nuova Ostia. Ieri sera ad essere gambizzato è stato Paolo A. 51enne cognato di Roberto Spada. L’uomo, ha raccontato ai medici dell’ospedale G.B. Grassi, che si trovava in via Forni quando sarebbero stati esplosi alcuni colpi di pistola che lo hanno raggiunto tra il polpaccio e la caviglia.

L’uomo, volto noto alle forze dell’ordine ed ex gestore della spiaggia libera Onda Anomala, ha raccontato che poco dopo le 16 si trovava in strada a bordo della sua Mini quando sarebbero risuonati tre colpi di pistola in direzione della macchina. Poi la decisione di abbandonare l’auto e un nuovo colpo, questa volta a segno.

Sarebbe quindi salito nuovamente in macchina, raccontando in un primo momento di essere solo e poi insieme alla sorella, moglie di Roberto Spada, e avrebbe raggiunto l’ospedale di via Passeroni. Alle domande dei militari sull’identità degli assalitori non sarebbe riuscito a fornire indicazioni. Ai carabinieri, che hanno posto sotto sequestro il cellulare e l’automobile del 51enne, ora spetta ricostruire l’accaduto anche acquisendo le immagini delle telecamere di sorveglianza presenti nella zona di Nuova Ostia.

Un episodio significativo di come nonostante l’apparente calma dell’ultimo periodo nel sottobosco della criminalità organizzata di Ostia i giochi non siano fermi. Con l’arresto di Salvatore Casamonica e con l’omicidio di Fabrizio Piscitelli, noto come Diabolik, ucciso al Parco degli Acquedotti sembra essere così saltato il patto di Grottaferrata che grazie alla mediazione dei due aveva sancito una sorta di “pax” tra gli Spada e il gruppo rivale dei “napoletani”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here