Fiumicino, doveva scontare ancora oltre un anno di prigione. In manette un romano


25/01/2020 – Transitavano su via della Torre Clementina a Fiumicino, mentre sono stati fermati e controllati dagli agenti del commissariato Fiumicino, due uomini romani, a bordo di una Opel Astra di colore grigio.

Il passeggero sprovvisto dei documenti, dichiarava verbalmente di chiamarsi con un nome poi rivelatosi falso. Siccome vi erano forti dubbi sull’identità dell’uomo, lo stesso è stato portato negli uffici di Polizia per accertarne l’identità.

Giunti sul posto, di sua iniziativa, ha ammesso di chiamarsi S.A. e di aver dichiarato il falso; era a conoscenza che sulla sua persona gravavano numerosi precedenti di polizia. Effettivamente da un controllo alla banca dati, gli agenti hanno potuto constatare di dover dare esecuzione ad un ordine di carcerazione a suo carico. Lo scorso novembre la Procura Generale della Repubblica dell’Aquila ha disposto nei suoi confronti una misura restrittiva residua, pari ad un anno ed un mese, da espiare presso la casa lavoro di Vasto.

La Polizia di stato  ha condotto l’uomo presso la struttura penitenziaria più vicina al luogo dell’arresto.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here