Ostia, malore a scuola, muore un bambino di 11 anni


05/12/2019 – Un malore improvviso in classe, la corsa in ospedale e il decesso. E’ così che questa mattina ha perso la vita, Simone, un bambino di 11 anni.
Il piccolo studente del primo anno della scuola media Mar dei Caraibi si trovava con i compagni in palestra quando intorno alle 12.30 inizia a sentirsi male. Immediata la richiesta di soccorso degli insegnanti e l’arrivo dei medici del 118 che rianimano il bambino per qualche minuto, poi un nuovo malore, ancora un arresto cardiaco.
Nel frattempo viene anche allertata un’eliambulanza per un’eventuale trasferimento a Roma che atterra rapidamente sul campo dello stadio Giannattasio. Ma l’11enne è troppo grave per poterlo trasportare e viene portato al vicino ospedale G. B. Grassi. Qui le condizioni del piccolo non migliorano e nonostante tutti i disperati tentativi dei sanitari di salvarlo pochi minuti prima delle 15 viene dichiarato il decesso.

Sulla morte del bambini indagano ora gli agenti del Commissariato del Lido della Polizia di Stato.

Simone era paziente dell’ospedale pediatrico Bambino Gesù a causa di malori accusati in passato e che avevano portato i sanitari a applicare un “Hokter” uno strumento per il monitoraggio cardiaco. Proprio questo avrebbe confermato ai medici dell’ospedale di Ostia che il decesso sarebbe stato causato da una fortissima aritmia.

LA NOTA DELL’ARES 118

“Alle ore 12.32 è giunta tramite il NUE 112, una richiesta di soccorso da una scuola di Ostia per un episodio sincopale in un bambino di 11 anni. Alle ore 12.33 terminata la telefonata è stato creato il soccorso assegnando un codice triage rosso. Alle ore 12.39 un’automedica ha raggiunto la scuola trovando il bambino privo di sensi in asistolia. Gli operatori dell’Ares 118 iniziavano dunque le manovre di rianimazione cardiopolmonare. Alle ore 12.42 giungeva sul posto anche un’ambulanza che ha coadiuvato il personale dell’automedica nelle manovre di rianimazione che sono durate più di un’ora. Il medico dell’automedica ha richiesto alla sala operativa l’invio di un’eliambulanza per centralizzare il paziente, vista l’età pediatrica, al Bambino Gesù di Roma. L’eliambulanza attivata alle ore 13.18 è arrivata sul luogo dell’evento alle ore 13.37 atterrando sul campo sportivo limitrofo della Stella Polare di Ostia. Il medico dell’eliambulanza e il medico dell’automedica dopo un breve consulto hanno deciso che il bambino era emodinamicamente instabile per sostenere un trasporto in volo e per questo veniva disposto un trasferimento al più vicino ospedale Grassi di Ostia in ambulanza alle ore 13.45.

Alle ore 13.47 il paziente giungeva in codice rosso al pronto soccorso dell’ospedale Grassi ed alle ore 14.15 nonostante le manovre di rianimazione se ne constatava il decesso. A quanto si apprende dalla Asl Roma 3 il ragazzo risulta essere paziente dell’ospedale Pediatrico Bambino Gesù. E’ stato immediatamente attivato il supporto psicologico per i famigliari ai quali vanno le sentite condoglianze per la tragica perdita”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here