Ostia, accoltellamento a Lido Centro, dietro l’aggressione le molestie ad una 15enne


29/05/2019 – Le molestie ad una ragazzina di 15 anni sarebbero dietro alla rissa conclusasi con due accoltellati che si è verificata ieri pomeriggio nel piazzale della Stazione Lido Centro e di cui vi abbiamo parlato in esclusiva (QUI L’ARTICOLO).

Secondo quanto ricostruito dai carabinieri grazie anche alle testimonianze delle numerose persone presenti nel piazzale un gruppo di egiziani avrebbe importunato la ragazzina italiana di appena 15 anni. Commenti spinti che avrebbero portato la giovanissima a chiedere l’aiuto del padre, 39enne residente a Nuova Ostia figlio di un affiliato al Clan Spada e a sua volta con precedenti per reati contro la persona, il patrimonio e per spaccio di sostanze stupefacenti. Insieme a lui il fidanzato della ragazzina un 26enne originario dell’Equador, e un conoscente, un italiano di 47 anni. Gli animi si sarebbero accesi velocemente e i tre si sarebbero scontrati con il gruppetto di quattro stranieri di età compresa tra i 19 e i 21 anni.

A farne le spese proprio questi ultimi. Due di loro, un 21enne e un 19enne sono stati raggiunti da alcune coltellate e colpi inferti con un cacciavite. Il 21enne ha riportato una ferita alla spalla mentre il più giovane raggiunto da un fendete all’addome è ricoverato in prognosi riservata in pericolo di vita. Entrambi, ricoverati al G.B. Grassi sarebbero strettamente sorvegliati.

Le indagini dei militari agli ordini del colonnello Pasqualino Toscani sono andate avanti con rapidità durante la notte ascoltando i numerosi testimoni ed hanno permesso di ricostruire l’esatta dinamica dell’accaduto e le responsabilità. Inutile il sistema di videosorveglianza presente nella zona fuori uso infatti da tempo nonostante le segnalazioni fatte sia dai commercianti sia dalle stesse forze dell’Ordine. A finire in manette con l’accusa di tentato omicidio il padre della ragazza, mentre le altre sei persone coinvolte, quattro egiziani – tra cui i due feriti -, e due italiani, sono stati ammanettati per rissa aggravata.

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here