Ostia Protagonista: “Suburra danneggia Ostia”


25/2/2019 – “Da tempo la politica locale s’interroga sulla cattiva pubblicità di Suburra verso il territorio, ponendosi in passato su posizioni molto delicate pur non avendo visionato le pellicole di questo prodotto cine-televisivo. Con questo spirito la nostra associazione ha osservato l’ultima stagione di questa nota serie tv, che come ben sappiamo romanza alcune logiche criminali che si sviluppano tra Roma e Ostia”. Così dichiarano in una nota Andrea Rapisarda (Presidente di Ostia Protagonista) e Stefano Barletta (Segretario di Ostia Protagonista). “Abbiamo trovato un prodotto cinematografico che riprende molte situazioni del territorio lidense, con Netflix che compie un grande lavoro nel narrare delle verità scomode: realtà che devono essere raccontate affinché certi contesti non si verifichino più sul nostro territorio. Una serie tv che riprende molte situazioni legate alla realtà del X Municipio, puntualmente alla luce delle attuali cronache per disagi e azioni criminose. L’unico neo forse emerge nel raccontare una storia dove non trapela una parte positiva del nostro territorio, nonostante la maggior parte dei cittadini e delle attività commerciali qui sia onesta e perbene: crediamo infatti che per tutelare al meglio queste categorie, sarebbe stato utile improntare una narrazione dove veniva visto questo municipio romano a 360 gradi e non romanzando solamente quei terribili casi di cronaca nera. Ostia Levante e Ostia Ponente sono territori che stanno crescendo e che attraverso le associazioni locali provano lentamente a intraprendere un processo di riqualificazione, con la parte di Ponente che addirittura possiamo considerare un’importante arteria commerciale nel quadrante dell’Appagliatore: temiamo – concludono – che questa serie tv possa diventare inconsapevolmente una battuta d’arresto per questa zona in termini di turismo e nel processo di riqualifica delle zone lidensi, con un pesante danno sociale che potrebbe concretizzarsi nell’immediato futuro”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here