Porto Turistico, domani lo Sport è in piazza con il CONI

19/10/2018 – Una intera giornata con lo Sport. Inteso come promotore di valori universali quali la “solidarietà, la tolleranza, la convivenza pacifica tra i popoli. Uno straordinario strumento per promuovere l’educazione, la salute e lo sviluppo, specialmente tra le nuove generazioni”. Come si evince dal Trattato di Lisbona del 2009.

Diamo il benvenuto – dichiara la Presidente del Municipio X, Giuliana Di Pilloal Coni e al presidente del Coni Lazio, Riccardo Viola, che hanno scelto il nostro territorio per questa iniziativa. Un territorio peraltro da sempre a vocazione sportiva. Attendiamo i cittadini che, auspichiamo, vogliono prendere parte agli eventi sportivi e a quanti intendono conoscere e avvicinarsi alle più disparate discipline”.

 

Il Coni, per l’edizione 2018 di “Sport in piazza”, sbarca ad Ostia, al Porto turistico di Roma, sabato 20 ottobre, con una manifestazione che avrà luogo a partire dalle 10.00 e che si protrarrà fino alle 18.00.

La proposta del Coni, peraltro ormai una consuetudine, è quella di andare incontro alla gente e quindi in spazi aperti quali appunto, in questa occasione, il Porto turistico di Roma.

Spazi aperti che diventano palestre a cielo aperto dove potersi cimentare con pallacanestro, pugilato, badminton, volley, scherma e bocce ed altre discipline.

Per questo motivo scendono in campo federazioni, enti di promozione ed associazioni locali che forniranno, per questa occasione, materiali e supporto tecnico agli atleti.

 

L’iniziativa, a tutt’oggi, grazie alla collaborazione di Regioni ed Enti territoriali, ha visto la pratica sportiva in 12 comuni della regione, coinvolgendo 70000 persone, 215 discipline, 650 tecnici sportivi e 15 campioni sportivi, trasformando le piazze in laboratori interessantissimi di culture e iniziative tra le più diverse, d’integrazione e sviluppo di legami interculturali e sociali.

In questo modo, è possibile tentare di avvicinare, da una parte, le fasce di popolazione più sedentarie e dall’altra, queste occasioni servono a molti per scoprire sport poco conosciuti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here