Ostia, bomba contro il balcone della famiglia di una pentita di mafia

3/10/2018 – Una bomba artigianale è stata lanciata poco dopo l’una e mezza contro le serrande di un appartamento al primo piano di un palazzo in via delle Azzorre ad Ostia.

Nell’appartamento vivono i genitori di Tamara Ianni, la 29enne pentita insieme al marito Michael Cardoni, nipote di Giovanni Galleoni, detto “Baficchio”, uno dei discendenti della Banda della Magliana e ucciso a Ostia nel 2011 e che sta collaborando con le forze dell’ordine e che con le sue dichiarazioni ha permesso lo scorso 25 gennaio l’arresto per mafia dei 32 appartenenti del clan Spada. La giovane si trova ora in una località segreta.

L’ordigno ha danneggiato il balcone dell’appartamento e le serrande senza però causare ripercussioni ai residenti. In strada sono stati inoltre rinvenuti un altro candelotto collegato a due bombolette del gas da campeggio e legate con del nastro isolante.

Sul posto sono intervenuti gli artificieri e la polizia scientifica allertati dal padre della giovane svegliato dall’esplosione. Gli investigatori invieranno ora le risultanze degli accertamenti alla Dda di Roma.

I COMMENTI

”#NonAbbassiamoLoSguardo: le istituzioni sono al fianco di Tamara, la donna che ha contribuito alle indagini sugli Spada a Ostia e all’arresto di 32 persone. Stamattina è stato trovato un ordigno presso la casa dei genitori. Roma non si lascia intimorire dalle minacce della mafia.” Così su Twitter la sindaca di Roma Virginia Raggi.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here