“Comune di Ostia, una realtà possibile con i conti a posto”

18/09/2018 – E’ stato presentato ieri dal Comitato promotore per il Comune di Ostia e Ostia Antica l’avvio della seconda fase della preparazione della proposta istituzionale per la nascita della nuova realtà amministrativa.

L’affollata assemblea di cittadini e rappresentanti della società civile si è tenuta nella sala congressi dell’hotel Fly Decò, un luogo simbolico: in quello spazio su lungomare Paolo Toscanelli, nel palazzo di vetro, 28 anni fa nasceva il movimento che avrebbe portato alla creazione del centro sturi Sinesi e delle tante iniziative di valorizzazione di Roma Marittima.

 A illustrare l’attività del Comitato promotore per il Comune di Ostia e Ostia Antica è stato l’architetto Flavio Coppola che ha presentato il lavoro svolto e la strategia di avvicinamento al referendum propedeutico alla nascita della nuova amministrazione.

Innanzitutto i confini. Nella proposta i confini fisici da un lato saranno rappresentato dal mare, dall’altro dal Tevere, bel terzo lato dal limite della Tenuta Presidenziale di Castelporziano (mantenuta nel Comune di Roma) e nel quarto lato il segmento rappresentato dalla linea di canali di bonifica di via Albizzati, via della Macchiarella, via del Fosso di Dragoncello e via Canale della Lingua.

In questa area vivono tra i 103.000 residenti (stima del Comitato) e i 112.000 (stima Comune di Roma). Oltre a definire la Cartografia dei Confini il Comitato ha anche elaborato uno schema di Bilancio Finanziario secondo il quale le entrate/Spese Correnti ed in Conto Capitale ammontano a circa €135.000.000. Tra gli studi fatti anche:

      • Analisi economica delle Funzioni Comunali
      • Analisi delle possibilità d’accesso ai Finanziamenti Europei
  •  Analizzato il Patrimonio Immobiliare pubblico
  • Redatto una relazione Storico-Culturale-Turistica
      • Evidenze delle caratterizzazioni distintive
    • Incontrato Associazioni e Cittadini
    • Costituito il Comitato Promotore

I prossimi passi del comitato prevedono la stesura della relazione illustrativa definitiva (L.R. 30 art. 9 ) che conterrà gli studi fatti:

      • Schema di Bilancio e Analisi del Patrimonio
      • Relazione sulle esigenze Toponomastiche, Storico, Culturali e Turistiche
      • Analisi tematiche infrastrutturali
    • Avviare la Comunicazione
    • Organizzare il prossimo meeting per l’ atto formale di consegna della proposta di Legge
    • Studiare e “lanciare” la campagna referendaria

Il prossimo appuntamento annunciato sarà un’altra assemblea quasi certamente nella Sala Riario di Ostia Antica dove saranno illustrate le relazioni alla presenza di consiglieri regionali.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here