Torvaianica, pusher in manette, denunciati 3 clienti

24/08/2018 – La scorsa sera, i Carabinieri della Compagnia di Pomezia, nel corso di un servizio finalizzato al contrasto dello spaccio di droga sul litorale di Torvaianica, hanno arrestato un 20enne di origini marocchine detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.

I militari stavano tenendo d’occhio i suoi movimenti, sorprendendolo mentre stava vendendo 53 g di marijuana a due “clienti” 35enni di origini baresi e altri 35 g della stessa sostanza ad un ragazzo di origini romane. Dopo aver bloccato la trattativa, il pusher ha dato in escandescenze tentando di sottrarsi alla cattura aggredendo violentemente i Carabinieri che, con non poche difficoltà, sono riusciti ad ammanettarlo.

Il 20enne, che aveva in tasca anche 30 g di cocaina e altri 10 g di “erba” oltre a 840 euro ritenuti provento della sua illecita attività, è stato trattenuto in caserma in attesa dell’udienza di convalida, a conclusione della quale, per lui si sono aperte le porte del carcere di Velletri.

Per gli acquirenti, anche loro accompagnati in caserma, è scattata la denuncia a piede libero per detenzione di sostanza stupefacente.

L’intero quantitativo di droga rinvenuto è stato sequestrato e inviato al laboratorio di tossicologia forense dell’Università di Roma Tor Vergata per le analisi quantitative e qualitative al fine di individuarne precisamente il livello di principio attivo ed il numero di dosi che avrebbe generato una volta immessi sul mercato illecito.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here