Ponte della Scafa, da mercoledì la riapertura a senso unico alternato

23/08/2018 – Il ponte della Scafa riaprirà a senso unico alternato entro mercoledì prossimo. Lo annuncia in una nota la Regione Lazio.

“A seguito della prima convocazione in Regione del Tavolo tecnico sull’emergenza relativa alla chiusura del Ponte della Scafa, Astral ha comunicato che sono in corso gli approfondimenti tecnici sulla stabilità al fine di permettere entro la giornata di mercoledì prossimo la riapertura del ponte a senso unico alternato per i soli veicoli leggeri. – spiega la nota. – Rimane comunque garantito il passaggio di ambulanze e auto mediche. Durante i lavori di consolidamento del Ponte della Scafa, per il quale ancora non è possibile stimare i tempi di realizzazione, verrà effettuato già nella giornata di sabato un sopralluogo tra i tecnici di Regione Lazio, Astral, Comune di Roma Capitale, Comune di Fiumicino e Genio Militare dell’Esercito, per valutare l’eventuale soluzione provvisoria di un ponte militare“.

MONTINO – “Oggi pomeriggio in Regione ho preso parte, insieme al vicesindaco Di Genesio Pagliuca, a una riunione per affrontare l’emergenza legata alla chiusura del Ponte della Scafa, alla presenza tra gli altri del Municipio X, di Astral, dei vertici regionali, della Prefettura, della Capitaneria di Porto, dei Vigili del Fuoco, dell’Esercito e dei tecnici della Città metropolitana. Ci è stata comunicato che la riapertura del Ponte potrà avvenire da mercoledì 29 agosto con un senso unico alternato: potranno passare le autovetture ma non i mezzi pesanti, ad eccezione delle ambulanze. Le difficoltà del traffico perdureranno fino alla fine dei lavori di manutenzione, che richiederanno alcuni mesi di tempo. Da qui a mercoledì Astral continuerà i suoi approfondimenti, si eseguiranno dei lavori di alleggerimento e i primi interventi di messa in sicurezza. Fino a mercoledì dunque il passaggio pedonale rimarrà interdetto in quanto ci sarà un cantiere aperto. Alla riunione è stato chiesto anche di valutare la possibilità di prevedere mezzi nautici per l’attraversamento del Tevere. Ha partecipato anche l’Esercito con cui si è concordato un sopralluogo sabato mattina per verificare la possibilità di realizzazione di un ponte militare che alleggerisca il traffico che si verrà a creare con il senso unico alternato. I nostri tecnici saranno presenti per fornire il loro supporto. La nostra Città sta vivendo una situazione drammatica e che rischia di peggiorare con la riapertura delle scuole. Per questo chiediamo che l’attenzione da parte di tutti i soggetti in campo rimanga alta, al fine di ridurre il più possibile l’impatto dei disagi che si stanno vivendo. Continueremo a monitorare ogni giorno la situazione e informare i cittadini su ogni novità che riguarda il Ponte della Scafa”. Lo dichiara il sindaco di Fiumicino Esterino Montino.

CALIFANO – “Ho appena sentito i vertici dell’Astral. Da questa sera inizieranno i lavori di fresatura che porteranno alla riapertura parziale del Ponte della Scafa a partire da mercoledì con un senso unico alternato solo per le autovetture. Se le verifiche delle prossime ore saranno positive il traffico verrà riaperto anche ai mezzi pubblici. Questo per permettere sia agli studenti, sia ai tantissimi pendolari di potersi recare a scuola o sul posto di lavoro con meno disagi possibili. In questi giorni verranno effettuati una serie di sopralluoghi da parte del genio civile e dei tecnici dell’Astral per verificare la possibilità di realizzare un ponte bailey che però, da quanto si apprende, non potrà essere lungo più di 40 metri per motivi di sicurezza. Ringrazio le parti in causa per aver accolto immediatamente tutte le sollecitazioni che arrivano dal territorio. In questo modo riusciremo a garantire sia la sicurezza dei cittadini, sia il regolare svolgimento delle attività quotidiane, seppur con le problematiche che questa situazione comporterà”. Lo dichiara il consigliere regionale del Pd Lazio, Michela Califano

POGGIO – “La riapertura del Ponte della Scafa è una splendida notizia. Non dobbiamo però abbassare la guardia. Serve urgentemente un ponte di raccordo tra la Portuense e Dragona. Questa disavventura, che è comunque lontana dall’essere risolta, ci insegna che Fiumicino non può essere ostaggio di due ponti. Ne serve almeno un terzo”. Lo dichiara il vicepresidente del consiglio comunale di Fiumicino, Federica Poggio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here