Controlli del territorio, 6 in manette e 1 denunciato

8/8/2018 – Intensa l’attività di controllo che i Carabinieri di Ostia svolgono anche in questi giorni di caldo, per garantire la sicurezza alla cittadinanza e ai turisti in vacanza, attuando l’attività di prevenzione e repressione dei reati in genere.

Nel corso dei numerosi posti di controlli attuati nella giornata di ieri, i militari hanno complessivamente controllato 82 veicoli, identificato 171 persone e segnalato 2 giovani alla Prefettura di Roma, per l’uso personale di sostanze stupefacenti.

Nella giornata di ieri i Carabinieri, su disposizione della competente Autorità giudiziaria, hanno arrestato un 61enne di Fiumicino, conosciuto per i suoi trascorsi penali, in esecuzione dell’ordine di carcerazione della Procura della Repubblica di Civitavecchia. Il giudice, condividendo le valutazioni espresse dai Carabinieri, ha emesso il provvedimento della pena di reclusione di quattro mesi, ritenendolo colpevole di sfruttamento della prostituzione; l’uomo è stato accompagnato presso la casa circondariale di Civitavecchia.

Sempre ieri, durante un controllo in un bar di viale Viareggio di Fregene, i Carabinieri hanno fermato un 30enne, già conosciuto dalle Forze dell’Ordine, il quale aveva precedentemente importunato gli avventori. Alla vista dei militari, l’uomo ha iniziato subito ad offenderli e ad aggredirli con spintoni; i Carabinieri lhanno immediatamente arrestato per “resistenza e oltraggio a Pubblico Ufficiale” e accompagnato agli arresti domiciliari, in attesa dell’udienza di convalida.

Ancora ieri pomeriggio è stata arrestata una ragazza 30enne di Ostia, localizzata dai Carabinieri dopo aver asportato numerosi prodotti cosmetici e alimentari; la stessa, per guadagnarsi la fuga, aveva anche minacciato la commessa all’uscita dal negozio. La donna è stata individuata nelle vicinanze, arrestata e posta agli arresti domiciliari in attesa dell’udienza preliminare, mentre la refurtiva interamente recuperata e restituita al proprietario.

Nella notte, i Carabinieri hanno arrestato un 32enne il quale, nonostante fosse sottoposto alla sorveglianza speciale di P.S. con l’obbligo di soggiorno, si era allontanato dalla propria abitazione di Acilia. L’uomo, rintracciato presso l’abitazione di un’altra persona attualmente detenuta presso il carcere di Regina Coeli, è stato arrestato e accompagnato presso il Tribunale di Roma per l’udienza di convalida.

Grazie ad un servizio organizzato ad hoc nei pressi di abitazioni, esercizi commerciali e luoghi di lavoro della zona, i Carabinieri di Ostia hanno riscontrato, in un’abitazione di Acilia, la sottrazione di gas metano per uso domestico, mediante l’allaccio abusivo alla rete erogatrice; l’uomo trovato nell’abitazione è stato immediatamente arrestato per “furto aggravato” e posto agli arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida. Durante un altro controllo presso una pizzeria di Ponte Galeria è stato accertato che l’attività prelevava a “costo zero” l’energia elettrica occorrente per il suo fabbisogno, mediante la manomissione del contatore; il suo titolare è stato arrestato per “furto aggravato” (si stima un danno alla società erogatrice attestato attorno ai 28mila euro). Nella rete dei controlli è incappato anche un bar di Fiumicino, dove oltre a trovare vari alimenti in cattivo stato di conservazione, è stata riscontrata la mancata applicazione del piano di autocontrollo e l’illecito utilizzo dell’attigua spiaggia libera attrezzata; il titolare dell’esercizio è stato denunciato e duramente sanzionato.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here