X Municipio, si spacca il M5S. Il consigliere Mantuano passa a Fratelli d’Italia

05/07/2018 – Perde i pezzi la maggioranza del Movimento 5 Stelle del X Municipio. Il consigliere Luca Mantuano è infatti approdato in Fratelli d’Italia. Un passaggio, già protocollato negli uffici del segretariato, annunciato dal capogruppo municipale di FdI, Monica Picca che ha annunciato: “Siamo felici di accogliere in Fratelli d’Italia il consigliere 5 stelle Luca Mantuano che ha deciso di sposare appieno i valori del nostro partito”.

Mantuano, dipendente di un supermercato nel quartiere Giardino di Roma, ha raccolto nella scorsa tornata elettorale 358 preferenze ed è vicepresidente vicario della Commissione consiliare Mobilità, Lavori pubblici e Urbanistica oltre ad essere membro delle commissioni Scuola e cultura, Politiche sociali e sport, Trasparenza, controllo e garanzia. All’origine della decisione, annunciata nel corso del consiglio municipale, ci potrebbero essere dissidi interni al gruppo municipale del Movimento 5 Stelle.

Ignote al momento le motivazione del divorzio dalla lista guidata dal capogruppo Antonio Di Giovanni. Stando ad alcune confidenze, il dissidente lamenterebbe scarsa democrazia interna a carenza di confronto sulle decisioni politiche e amministrative municipali.

“Una scelta – prosegue la Picca –  che dimostra come un’opposizione concreta e competente sia più costruttiva di un governo che sta paralizzando la nostra città. Il movimento 5 stelle sta dimostrando di essere  un vero bluff, mentre Fdi sta dimostrando quanto il lavoro territoriale vada oltre le mode del momento”.

“Un Consigliere municipale che abbandona il M5S non è certo una novità, visti i tantissimi precedenti negli altri Municipi. Ma fa specie che nel X questo accada dopo soli sette mesi di governo. Evidentemente il consigliere Mantuano ha capito in poco tempo che era meglio passare all’opposizione. Gli faccio gli auguri, sperando che possa dare un contributo utile alla causa del nostro territorio”. È quanto dichiara Andrea Bozzi, capogruppo delle liste civiche “Ora” e “Un Sogno Comune” in Municipio X.

 

“L’uscita del Consigliere Mantuano, non ci sorprende, anzi è l’epilogo di un atteggiamento ambiguo di cui questa maggioranza da tempo aveva preso coscienza, a seguito di alcuni suoi comportamenti”. Cosi in un comunicato il gruppo Consiliare del Movimento 5 Stelle del X Municipio di Roma Capitale. “Ci fanno sorridere, le dichiarazioni del fuoriuscito sulla stampa, dove parla di mancanza di idee e di condivisione; proprio lui che da quando è stato eletto nelle nostre fila non ha mai fatto un intervento ne in aula ne nelle commissioni, come del resto si contano sulla punta delle dita la partecipazione alle nostre riunioni.
Da sottolineare inoltre che lo stesso, non ha mai e sottolineiamo mai, protocollato nessun atto a propria firma, da portare all’ordine dei lavori in Consiglio, pertanto rimandiamo al mittente “la mancanza di idee” che resta appannaggio della sua scarsa ed evidente preparazione amministrativa. Tralasciamo ovviamente, anche per correttezza politica, il suo trascorrere il tempo in aula e nelle commissioni senza mai avere con se un documento o una cartellina in mano, tranne il suo immancabile cellulare attaccato nelle sue mani come una protesi, del quale infatti, disattento a tutte le tematiche affrontate, non si staccava mai. Siamo pertanto, indifferenti al suo passaggio nelle fila dell’opposizione, in quanto per noi è motivo in più di coesione e di forza: con le zavorre sanno tutti che le mongolfiere non volano. Il suo opportunismo, lo si è visto, in quanto si è candidato con il Movimento 5 Stelle solo per avere la possibilità di essere eletto, cosa che con le esigue percentuali di Fratelli d’Italia non avrebbe conseguito, quindi, non è mai stato un vero 5 Stelle, perché un vero consigliere del Movimento “si dimette” e non “cambia casacca”, ma su questo giudicheranno i suoi elettori, a questo punto traditi e raggirati”.

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here