Sanzioni per chi non rispetta l’ingresso dei cani guida negli stabilimenti

26/7/2018 – “Nei giorni scorsi abbiamo ricevuto nella Commissione Politiche Sociali, la presidente di Blindsight Project Laura Raffaeli. Blindsight Project è una onlus che cura i diritti delle persone con disabilità sensoriale, ed in particolare le persone cieche. Laura è venuta in commissione accompagnata dal suo cane guida, un ausilio indispensabile che le permette di avere una vita indipendente. Un cane straordinario che praticamente sostituisce di fatto i suoi occhi. C’è molta ignoranza intorno ai cani guida, la legge 37/74 obbliga chiunque a far entrare i cani guida in qualsiasi spazio pubblico, hotel, stabilimenti balneari, ristoranti mezzi pubblici ecc. gratuitamente e senza museruola. Qualche domenica fa la signora Raffaeli è stata protagonista di una disavventura, come spesso accade alle persone provviste di cane guida. Alcuni stabilimenti balneari hanno rifiutato l’ingresso a lei e al suo cane guida dicendo che non era permesso introdurre animali. Un po’ come dire ad un paraplegico che non può entrare con la carrozzina”. Lo dice in una nota il Gruppo Consiliare Movimento 5 Stelle X municipio.

“Abbiamo invitato in commissione a tal proposito anche i vigili urbani, i quali consapevoli delle norme di legge a riguardo, hanno dato la loro disponibilità ad essere inflessibili con tutti quei locali pubblici che si pongono al non rispetto della legge 37/1974 col massimo della sanzione. Inoltre la Presidente dell’associazione ha dato disponibilità alla commissione di fare un evento pubblico, invitando anche gli istituti scolastici, per parlare di cani guida e della loro insostituibile funzione. Un grazie a Laura Raffaeli ed al suo meraviglioso amico a quattro zampe”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here