X Municipio, un mare di iniziative per l’estate lidense

06/07/2018 – Roma, 6 luglio – ubblicazione dei bandi “Un mare di idee-Ostiadamare”. La risposta da parte delle associazioni è stata più che soddisfacente e il calendario è ormai delineato.

Sedici le manifestazioni che si terranno fino a settembre inoltrato, coinvolgendo piazze, lungomare ed entroterra. Una estate lidese tutta da vivere all’insegna di arte, musica, teatro e intrattenimento per bambini ed adulti. Alcuni ritorni quale ad esempio la mostra di pittura, scultura e fotografia a cura del Circolo Artistico Lorenzo Viani.

Musica classica al Borgo di Ostia Antica con “Cordofonia” con un doppio intento, intrattenere il pubblico e fare da volano per un concorso che coinvolgerà in seguito, le scuole del territorio.

Estate sul lungomare”, con artisti di strada, giocolieri, mimi e tanto altro per animare la zona di Ponente del Lido di Ostia.

Ed ancora, sport, fitness, mostre d’auto e moto d’epoca, fino a settembre.

Scopo dei bandi approntati per l’estate lidense, oltre all’intrattenimento, è anche quello di rivalutare di alcuni siti del territorio. Uno di questi il Chiostro di Palazzo del Governatorato, teatro di alcune serate culturali, con musica, letteratura, mostre d’arte.

Piazza Anco Marzio, isola pedonale lidense, ospiterà invece una rievocazione storica dell’epoca di Adriano, con figuranti: vestali, arcieri, gladiatori. Una rievocazione storica con tanto di villaggio tipico del tempo.

Per la serata di Ferragosto, al Pontile di piazza dei Ravennati, un “gioco di luci, musica ed acqua”.

Un grazie alle associazioni che hanno aderito ai nostri bandi. In pochi mesi abbiamo cercato di portare il meglio per allietare i pomeriggi e le sere di questa estate 2018. Tanti eventi a 360 gradi daranno modo a residenti del nostro municipio e ai tanti romani che sceglieranno il Lido, di trascorrere qualche ora all’insegna del divertimento e della cultura”. Così in una nota congiunta la Presidente del Municipio X, Giuliana Di Pillo e gli assessori al Turismo e alla Cultura, Damiano Pichi e Silvana Denicolò.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here