Flego (PD X Municipio): “Infernetto, prefabbricati nel liceo Democrito: occasione persa. Le alternative ci sono”

04/06/2018 – “Da anni i cittadini, le associazioni e i comitati dell’Infernetto chiedono un liceo per i giovani del quartiere. Uno spiraglio si aprì con la deliberazione del 2011 che approvò la realizzazione di un istituto polifunzionale tra via Lulli e via Giordano, con uno stanziamento di oltre 13 milioni di euro. Con l’abolizione delle Province il progetto è sfumato. Nel frattempo, il quartiere è cresciuto: oggi le stime si attestano intorno ai 40.000 abitanti, eppure non si riesce ad avere una scuola superiore per i nostri ragazzi, costretti ogni giorno a ‘migrare’ verso plessi che riescono ad accoglierli”. Lo dichiara in una nota Stefano Flego del Partito Democratico X Municipio.

“Apprendiamo che dal 4 al 12 giugno nel parcheggio del Liceo Democrito verranno effettuati i rilievi geognostici per la posa in opera di prefabbricati, atti ad ospitare le aule per l’ampliamento dell’istituto stesso. Prefabbricati che, se tutto andrà come promesso, saranno fruibili tra il 2019 ed il 2020. Così si spreca un’altra occasione per gli studenti dell’Infernetto che, con l’esperienza presso l’oratorio della chiesa di San Tommaso, hanno potuto apprezzare la possibilità di studiare nel proprio quartiere, senza doversi imbarcare nel traffico mostruoso per attraversare la Cristoforo Colombo. Si è persa anche l’occasione di risparmiare un mucchio di soldi utilizzando i locali dell’oratorio della ex-chiesa di San Tommaso, già disponibili; locali in disuso che appartengono al patrimonio del comune di Roma e con i quali si potrebbe dare una risposta immediata all’emergenza aule. Parallelamente, – conclude Flego – va riconsiderato il progetto di un istituto polifunzionale per il medio-lungo periodo: la soluzione potrebbe essere trovata all’interno della struttura che la Guardia di Finanza lascerà a breve.”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here