Fiumicino, Legambiente ripulisce la spiaggia di Coccia di Morto

Giornata Mondiale dell'Ambiente. Legambiente a Fiumicino per ripulire la spiaggia di Coccia di Morto, prima sperimentazione di riciclo dei rifiuti plastici raccolti su spiaggia.

06/06/2018 – Ieri, per la Giornata Mondiale dell’Ambiente, i volontari di Legambiente hanno realizzato una grande pulizia sulla spiaggia di Coccia di Morto a Fiumicino: l’azione è stata anche la prima sperimentazione di riciclo rifiuti plastici su spiaggia e gli oltre 70 sacchi raccolti stanno per essere trasferiti in adeguato impianto di gestione dove saranno poi trasformati e dove verrà data nuova vita alla materia.

“Siamo lieti di aver sperimentato oggi un nuovo modo per rigenerare le spiagge – commenta Roberto Scacchi presidente di Legambiente Lazio – e contemporaneamente aver dato vita a un modello sperimentale di riuso che vedrà la plastica raccolta, avere una seconda vita proprio nell’ottica dell’economia circolare. La spiaggia di Coccia di Morto poi, risente gravemente delle difficoltà di depurazione nelle aree interne e in particolare di Roma, essendo l’arenile più colpito dai rifiuti trasportati dalla vicina foce del Tevere: c’è bisogno di ripulire spiagge, di dare nuova vita ai materiali raccolti, ma anche strutturare un sistema di depurazione adeguato, proteggendo così il mare del del Lazio e il Tevere, per il quale bisogna dar forza ai Contratti di Fiume e rilanciare l’Istituzione del Parco Interregionale Fluviale”.

“Partirà la sperimentazione per il ricicilo della plastica spiaggiata raccolta oggi a Coccia di Morto – dichiara Serena Carpentieri vicedirettrice nazionale di Legambiente – come definito nell’ambito del tavolo per il riciclo di qualità e questa operazione rientra nella prima sperimentazione di riciclo dei rifiuti plastici raccolti su spiaggia”.

Legambiente ha realizzato l’iniziativa in collaborazione con IPPR (Istituto per la Promozione delle Plastiche da Riciclo) e con il supporto del Comune di Fiumicino.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here