Street Food, il municipio dimentica le autorizzazioni per accedere al Pontile

12/05/2018 – Arriva lo street food al Pontile ma da X Municipio dimenticano di firmare la determina che autorizza i camion ad accedere all’area pedonale. E’ accaduto ieri mattina in piazzale dei Ravennati quando la polizia locale del X gruppo ha fatto la sua comparsa nell’area dove erano presenti una decina di food truck – numero nettamente inferiore rispetto a quanto preventivato dall’organizzazione -. Alla verifica dei permessi è emerso che proprio il documento autorizzativo mancava perchè da via Claudio qualcuno aveva scordato di redigerlo e firmarlo, inevitabile quindi per gli agenti iniziare a stilare le prime sanzioni. Solo in quel momento dal Municipio finalmente qualcosa si è mosso e la determina dirigenziale 432/2018 è stata finalmente firmata in fretta e furia.

Nel documento emerge come siano trenta i food track autorizzati – nonostante gli appena 11 arrivati – ad accedere all’area pedonale con la raccomandazione di avere cautela nell’accedere all’area commerciale in considerazione della presenza di pedoni.

Ma non solo. I vertici del Municipio conoscevano il progetto della manifestazione fin dallo scorso 20 febbraio quando si tenne la conferenza dei servizi propedeutica. Una notizia fornita al consiglio municipale solo però ad aprile, a giochi ormai fatti.

“È evidente come quanto avvenuto in piazza dei Ravennati, sia l’ennesimo esempio di tutto ciò che non va in questa amministrazione”. Commenta Margherita Welyam, del Partito Democratico del X Municipio. “Abbiamo assistito ad una figura ridicola della giunta a 5 Stelle, che farebbe ridere se non condizionasse lo stesso Territorio, che meriterebbe  iniziative invece serie, ben organizzate e sviluppate con dignità. Eppure io stessa, con il resto dell’opposizione, ho manifestato dubbi ripetutamente in sede di Consiglio, riguardo a questo festival del food truck. I 5 Stelle, invece, decidono di andare avanti per la loro strada, e si scopre che poi nemmeno firmano la determina che autorizza la manifestazione.
risulta evidente la totale insufficienza sotto ogni punto di vista dell’attuale maggioranza. Dopo la situazione spiagge, ancora una volta la Di Pillo e i suoi sono ostaggi degli uffici, innanzitutto per la totale incompetenza e la mancata applicazione dei più basilari principi tecnici riguardanti il funzionamento della macchina amministrativa.
Ma soprattutto è nuovamente palese la totale mancanza di visione e gestione Politica del Territorio da parte loro, che fa si che siano “mangiati vivi” da ritardi, mancati recapiti, burocrazia. I 5 Stelle devono chiedere scusa ai cittadini per quanto sta avvenendo sul Municipio X. Siamo stufi delle buone intenzioni, – conclude – qui c’è bisogno di un’agenda forte per un Territorio difficile, che metta al primo posto il senso di comunità e che produca proposte alternative e ben costruite!”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here