Sinistra Italiana X Municipio: “Mancano i soldi per terminare le demolizioni dei chioschi? L’Assessore Ieva si assuma le responsabilità e si dimetta”

04/05/2018 – “Non c’è spazio per semplicistiche o fantasiose ricostruzioni. La stagione balneare 2018, avviata da una Ordinanza Balneare alla Ponzio Pilato, non poteva proseguire in modo peggiore. Dopo aver avviato a macchia di leopardo la demolizione dei chioschi, scopriamo oggi che il ritardo su quasi tutti i lavori previsti sulle spiagge libere del mare di Roma è dovuto a ritardi nell’erogazione dei fondi. Quindi, senza alcun tipo di programmazione, questa amministrazione pentastellata ha avviato delle demolizioni senza avere la minima idea sui fondi necessari e sui tempi”. Lo dice Marco Possanzini, Segretario di Sinistra Italiana X Municipio.

“Oggi la situazione in cui versano le spiagge libere è indecorosa. Chioschi parzialmente demoliti, in parte smontati e portati via, in parte ancora saldamente in loco e in parte sparpagliati sull’arenile. Tutto questo perchè ci sono ritardi nella erogazione dei fondi e forse per la fine di giugno i lavori saranno terminati. Nel frattempo, per evitare ferimenti e incidenti sulla spiaggia, si procede all’affitto di macchine vagliatrici per la pulizia last minute? Tutto questo è semplicemente vergognoso. Chiediamo un atto di responsabilità, chiediamo che questa Amministrazione si assuma l’onere della responsabilità, continuare a scaricare la colpa verso chi c’era prima, arrivando fino a Romolo e Remo, è ridicolo e non serve alla città. Per questi motivi chiediamo le dimissioni dell’Assessore all’Ambiente e Sicurezza, Alessandro Ieva. Le chiediamo perchè è necessario a questo punto una assunzione di responsabilità. I Pentastellati, che a parole accusano sempre gli altri di poltronismi, diano un segnale di responsabilità politica.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here