Sensini, Dogana e Santini si fanno in tre per la Challenge Roma

Il vice presidente del CONI inizia la staffetta in rosa alla gara di triathlon in programma domenica al Porto Turistico di Roma

E’ cresciuta nell’acqua a bordo di una tavola a vela che l’ha portata ad ottenere quattro medaglie olimpiche e ora sarà ancora l’acqua a vederla protagonista alla Challenge Roma, la tre giorni dedicata al Triathlon che si svolgerà fra il Porto Turistico di Roma e il litorale di Ostia.
Alessandra Sensini, vice presidente del CONI – una medaglia d’oro, una d’argento due di bronzo alle Olimpiadi per la vela – guiderà la staffetta in rosa per la frazione “nuoto”, su un percorso di 1900 m, in occasione della gara di Triathlon in programma domenica 15 aprile assieme a Martina Dogana che effettuerà la frazione bike su un percorso di 90 km e alla runner Michela Santini che concluderà il circuito su un percorso di 21 chilometri. Organizzata dal Forhans Team, la manifestazione gode del patrocinio di Roma Capitale, Regione Lazio, Municipio X e Federazione Italiana Triathlon.

Una Middle Distance (per la prima volta a Roma su questa distanza) in linea con le principali gare del circuito Challenge Family. Challenge Roma sarà anche la prima grande prova europea dell’anno, un’occasione per i triathleti di tutto il mondo per mettere a punto la propria condizione fisica in vista della stagione grazie anche ad un percorso molto veloce e affascinante in un clima, quello dell’inizio della Primavera romana, ideale e adatto a tutti.
Il Porto di Roma sarà anche sede dell’Expo Village che ospiterà numerose attività di contorno per l’intero weekend a partire dal venerdì, con il coinvolgimento delle scuole e delle istituzioni locali, per poi proseguire al sabato con il Triathlon Sprint, il Paratriathlon Super Sprint, valido come seconda tappa del Campionato Italiano, prima della gara del Challenge Roma di domenica mattina.

LA LOCATION
Per la seconda edizione il Challenge Roma ha scelto una nuova location: il Porto Turistico di Roma. Non molti sanno infatti che Roma estende i propri confini fino alle coste del Mar Tirreno e il Porto Turistico di Roma è un punto nevralgico per numerose attività che gode anche di una qualità dell’acqua definita “eccellente” dalle autorità preposte.
Completamente rinnovato, si trova a pochi minuti di auto dall’Aeroporto Leonardo Da Vinci di Fiumicino e offre tantissimi servizi al pubblico. Al suo interno è possibile usufruire infatti di docce calde, spogliatoi, negozi, ristoranti, attività per bambini e una lunga passeggiata tra le bellissime barche che ospita.

Il Challenge Roma non è infatti solo una gara, ma una fantastica occasione per passare un lungo weekend con la famiglia a soli pochi minuti dagli Scavi di Ostia Antica e a 20 minuti di auto dal centro storico, uno dei luoghi più affascinanti del mondo dove poter visitare il Colosseo, il Vaticano, Fontana di Trevi e tantissimi altri monumenti e attrazioni da lasciar senza fiato.

IL PROGRAMMA
Si parte venerdì 13 aprile dalle 10 con il via alle prime gare con l’evento promozione Duathlon School, organizzato in stretta collaborazione con il Comitato Regionale Fitri e dedicato alle scuole medie con i bambini che saranno impegnati ad affrontare le prove di Ciclismo e Running nell’aera compresa all’interno del Porto. Dalle 14 il pomeriggio sarà dedicato al pubblico con l’apertura del Triathlon Expo dove saranno esposti marchi e attrezzature tecniche dedicate alla disciplina.

Sabato 14 aprile si inizia a fare sul serio del punto di vista agonistico con la partenza del Challenge Sprint in programma alle ore 10,30, seguito alle 14 dal Paratriathlon Super Sprint valido come seconda tappa del Campionato Italiano per poi concludere alle 16 con il Challenge Duathlon Kids dedicato alle piccole leve delle scuole triathlon del Lazio. Nel pomeriggio inoltre, a partire dalle 16,30, il Briefing in vista del main event del giorno successivo.
Domenica 15 aprile infatti sarà il giorno del Challenge Roma con partenza in programma alle ore 13,15. Dalle 17,15 è previsto l’arrivo dei primi classificati che verranno premiati immediatamente con la Cerimonia dei Fiori, caratteristica simbolo del circuito Challenge Family, per poi concludere con la Cerimonia di Premiazione completa alle ore 21.

CHALLENGE ROMA, 33 NAZIONI RAPPRESENTATE E 80 PRO AL VIA
Il Challenge Roma si veste dei colori di tutto il mondo. Prova di triathlon internazionale valida come prima tappa europea del circuito Challenge Family in programma il prossimo nel lungo weekend del 13-15 aprile al Porto di Roma, per questa sua seconda edizione mette in campo una folta rappresentazione straniera con ben 33 nazioni rappresentate oltre a 80 atleti Pro (cifra record se rapportata alle altre prove del circuito che solitamente non superano i 30). Per l’Italia fiore all’occhiello è la presenza della campionessa italiana Marta Bernardi, stella emergente della disciplina.

Spicca la colonia britannica che può contare 28 triathleti al via, seguita dalla Germania con 18 e dalla Spagna con 16. Poi la Svizzera, l’Olanda, la Russia, Cipro e gli Stati Uniti oltre a molti provenienti dal Nord ed Est Europa.
Sono circa un terzo ad oggi gli stranieri che si presenteranno sulla linea di partenza a conferma della crescita in termini di visibilità e prestigio della gara romana, unica nel suo genere per la
centralità della location, per il fascino della città e per la sua posizione nel calendario internazionale che la colloca come primo grande appuntamento della stagione.

I PROTAGONISTI
Sarà un parterre di ottimo livello quello che prenderà il via al Challenge Roma. Attratti dal fascino della Capitale e dal calendario che pone la gara come prima prova della stagione 2018 sul suolo Europeo sono numerosi e provenienti da diverse nazioni i Pro a contendersi la seconda edizione dalla gara romana.

Tra loro spiccano i nomi dello sloveno Jaroslav Kovacic, 34 anni, il britannico Will Clarke, 33 anni e il tedesco Andreas Dreitz vincitore dell’IM Full distance di Cervia, 34 anni. Ma non saranno gli unici. Ad aggiungersi anche i tedeschi Alexander Schilling, 30 anni, e Michael Goehner, 38 anni, gli spagnoli Inaki Baldellou, 29 ann, e Pablo Dapena Gonzalez, 30 anni, il russo Georgii Kaurov, 25 anni, e il giovane britannico George Goodwin, 22 anni.
Tra le donne gli occhi saranno tutti puntati sulla campionessa italiana di media distanza Marta Bernardi, 28 anni e nome nuovo del triathlon internazionale. A sfidarla due atlete ostiche ed esperte: l’olandese Yvonne Van Vlerken, 39 anni, la britannica Caroline Livesey, 38 anni. Oltre a loro anche l’ungherese Gabriella Zelinka, 27 anni, la giovane russa Mariia Bibicheva, appena 21 anni, la ceca Simona Krivankova, 35 anni, le due belghe Sofie Goos e Karen Steurs, rispettivamente 37 e 38 anni, e la croata Sonja Skevin, 23 anni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here