Fregene, al via i lavori per il geotubo e il ripascimento del litorale

12/04/2018 – L’Assessore ai Lavori pubblici della Regione Lazio, Mauro Alessandri, ha preso parte ad un sopralluogo presentando i lavori per contrastare l’azione di erosione del litorale di Fregene, nel comune di Fiumicino, insieme al Sindaco Esterino Montino e all’associazione dei balneari. Dopo aver concluso la conferenza dei servizi gli uffici regionali hanno dato il via libera all’installazione del geotubo e al relativo ripascimento per completare il posizionamento della struttura sul fondale. L’importo dei lavori per il posizionamento del geotubo è di circa 350mila euro già impegnati dal bilancio regionale. Insieme alla soluzione ingegneristica all’avanguardia, proposta dagli stessi gestori degli stabilimenti balneari, saranno posizionati circa 25mila metri cubi di sabbia per il ripascimento del tratto costiero.

L’obiettivo di tali interventi è la ricostruzione della linea di battigia nel tratto litoraneo di Fregene Sud, maggiormente colpito dal fenomeno di erosione costiera, compreso tra la foce del Canale delle Acque Alte a Sud e lo stabilimento balneare “La Vela” a Nord, per un’estensione lineare di circa 800 metri. Proprio a copertura degli 800 metri di costa si è scelto di utilizzare una struttura reversibile, ovvero un geotubo riempito in sabbia, già utilizzato in via sperimentale in altre località della penisola per interventi di protezione costiera. Il geo-tubo è costituito da un involucro sommerso, costituito da moduli di 20 metri in polipropilene riempiti di sabbia, del diametro di circa 3 metri, posizionato parallelamente alla linea di costa ed alloggiato, ai fini di una maggiore stabilità, in una sezione scavata nel fondale, rispetto al quale presenterà un sopralzo di circa 50 cm.

“Dopo aver intrapreso un percorso di ascolto e di individuazione della migliore soluzione possibile – afferma Mauro Alessandri, assessore regionale ai Lavori pubblici – insieme a tutti i soggetti coinvolti e agli operatori turistico-balneari di Fregene, siamo in grado di offrire una risposta al problema dell’erosione costiera che si è aggravato sul litorale del comune di Fiumicino e in altri tratti della costa laziale. Grazie al lavoro degli uffici regionali è stato valutato un progetto sino ad oggi mai realizzato nel Lazio e che, per questo motivo, ha inevitabilmente richiesto una serie di studi approfonditi e una verifica puntuale a tutela dell’impatto ambientale. Un obiettivo che siamo orgogliosi di poter realizzare nel Lazio e che contiamo di raggiungere prima dell’inizio dell’estate”.

“Ringrazio l’assessore Alessandri per il sopralluogo di questa mattina – ha aggiunto il Sindaco di Fiumicino, Esterino Montino – nel quale abbiamo verificato una situazione difficilissima. Ci ha assicurato un intervento urgente confermando lo stanziamento di 350mila euro per il geotubo, ma anche di altre risorse per il ripascimento di questo tratto di costa di Fregene, prima della stagione balneare ed entro i primi giorni di giugno. Serve, poi, un intervento più strutturale in difesa del nostro patrimonio ambientale e turistico per un progetto a lungo termine contro l’erosione perché la linea costiera si modifica continuamente, intaccando diverse spiagge del territorio”.

“Per combattere l’erosione che sta devastando la costa di Fiumicino, come Regione Lazio, abbiamo messo in campo risorse importanti. Il primo atto è stato quello di reperire in via straordinaria 300mila euro per il ripascimento della zona di Fregene. Piano che dovrebbe essere completato entro i primi di giugno per salvare la stagione balneare”. Lo dichiara il consigliere regionale del Pd Lazio, Michela Califano. Altri 350mila euro sono stati stanziati per il geotubo che salvaguarderà la stabilità della costa nei prossimi anni. Contestualmente, anche in collaborazione con il Ministero dello Sviluppo Economico, realizzeremo nei prossimi mesi un tavolo tecnico con gli operatori del settore. L’obiettivo è sostenere questo importante asset e rilanciare l’economia del mare del Lazio. Vogliamo ripartire dai progetti degli operatori del settore e integrarli con risorse e programmi concreti e avveduti. Siamo la Regione più bella d’Italia: mare, cultura, zootecnica, archeologia. Faremo del Lazio un modello.

“Il Sindaco oggi ci comunica che si farà il Geo-tubo e il ripascimento di 30.000 metri cubi di sabbia a Fregene Sud, che restituiranno metri di spiaggia entro la metà di giugno, forse ha dimenticato che la stagione inizia ad aprile con la ristorazione e non a giugno”. È quanto riferisce in un comunicato Marzia Belardoni, Candidata al Consiglio Comunale nella Lista Civica Mario Baccini. “Ovvio che mi fa immensamente piacere per gli amici balneari, ma perché tutto questo Montino non lo ha fatto prima? Perché abbiamo dovuto assistere alla distruzione degli stabilimenti prima di intervenire? Mi fa piacere, comunque, che la campagna di denuncia del fenomeno dell’erosione, portata avanti dal candidato sindaco Mario Baccini e da me, ha indotto il sindaco, finalmente, a intervenire, speriamo, concretamente, per alleviare, seppur temporaneamente, le problematiche degli amici balneari. Aspettiamo come sempre che alle parole seguano i fatti”.

“Bene assessore Alessandri che si è fatto immediatamente carico dell’emergenza erosione a Fregene recependo le nostre sollecitazioni. Ora la Regione si attivi per far partire subito i lavori di ripascimento e l’installazione del geotubo, la sabbia in quel tratto di costa è quasi sparita e la stagione estiva è alle porte”. E’ quanto dichiara il consigliere regionale del Lazio, Giuseppe Cangemi (Forza Italia). “Sono tanti i romani e i turisti che affollano le spiagge di Fregene, la preoccupazione dei balneari è comprensibile, e non dimentichiamo che la costa rappresenta una risorsa di sviluppo fondamentale per tutto il territorio di Fiumicino e Fregene. La Regione dia subito seguito agli impegni ribaditi oggi dall’assessore e Montino eviti la sue solite passerelle elettorali: in questi anni ha saputo solo fare chiacchiere mentre il mare e il maltempo divoravano la spiaggia. Proprio sotto i suoi occhi. Per fortuna, tra pochi mesi, il sindaco pro tempore di Fiumicino avrà altro da fare”.

“Non possiamo dire che non ce l’aspettassimo, che in campagna elettorale sarebbero arrivati annunci, promesse, tagli dei nastri. Ed eccolo, puntuale, il sopralluogo del sindaco Montino sul litorale eroso E ormai gravemente compromesso di Fregene. Come se il problema si fosse appalesato oggi. Certo, ha annunciato lo stanziamento di fondi regionali per il famoso geotubo, che altro non è che una “pezza”; ormai inutile, su un tratto di litorale particolarmente devastato mentre il problema resta tale e quale su tutto il tratto. Questi annunci li abbiamo già sentiti 5 anni fa e noi non ci facciamo prendere in giro. Il moVimento 5 Stelle ha allo studio soluzioni differenti e più performanti, oltre che più economiche e maggiormente risolutive. Montino continui a fare annunci vuoti. I balneari e i cittadini non si faranno più ingannare”. E’ quanto dichiara la consigliera comunale di Fiumicino e candidata sindaco del MoVimento 5 Stelle Fabiola Velli.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here