Demolizioni dei chioschi, sit-in del Partito Democratico all’ex Amanusa beach

23/03/2018 – Sit-in del Partito Democratico questa mattina alle 12 davanti all’ex Amanusa Beach dove da due giorni sono iniziati i lavori di abbattimento del chiosco. La protesta è

“contro la linea scellerata di gestione delle spiagge voluta dall’amministrazione a 5 stelle. L’abbattimento dei chioschi rappresenta il definitivo abbattimento di un’idea di spiaggia. I cittadini devono sapere che l’estate a 5stelle sarà un’estate senza servizi sulle spiagge libere, senza la possibilità di affittare un lettino, e da oggi senza la possibilità di prendere un caffè. Ed è inutile nascondersi dietro la burocrazia. – proseguono – Dietro queste scelte esiste una precisa volontà politica: quella di obbligare le famiglie romane a recarsi agli stabilimenti, tutelando e rafforzando un potere economico, quello dei balneari, che ha reso il mare una proprietà privata, che l’ha recintato, chiuso dentro i chilometri e chilometri di muri e muretti. Intanto, gli abusi in cemento, quelli privati, il lungomuro…. stanno ancora lì”.ù
“La giunta a 5 Stelle salva gli abusi e la illegalità della lobby potente degli stabilimenti, non apre nuovi varchi per accesso al mare, non abbatte neppure un un metro di lungo muro, non fa rispettare le dimensioni autorizzate, non revoca le concessioni ma abbatte i chioschetti di legno del comune privando le spiagge libere dei servizi presenti in tutte le spiagge (ombrelloni,sdraio e minimo confort bevande e consumazione) il che spingerà i bagnanti verso gli stabilimenti.” A dirlo è Athos de Luca consigliere del Pd del X Municipio. “Si parla di lotta alla illegalità di infiltrazioni dei clan sul litorale di Ostia ma non avendo il coraggio di affrontarla la dove spadroneggia si trova il diversivo dei chioschi togliendo servizi nelle spiagge libere dove va chi non può permettersi lo stabilimento!”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here