Canale dei Pescatori, sopralluogo della Commissione comunale controllo e garanzia. Draga mangiata dalla ruggine

20/03/2018 – Completamente mangiata dalla ruggine e probabilmente non più utilizzabile per lo scopo per cui era stata appositamente costruita. E’ l’immagine che ieri mattina la draga Geminiana ha dato di sé nel corso del sopralluogo della Commissione Capitolina Controlli e Garanzia. Obiettivo della visita era proprio quello di verificare le condizioni del natante-draga fermo ormai da quasi un decennio nella darsena del Borghetto dei Pescatori.
“Per il X Municipio – spiega Vincenzo Basso, presidente dell’associazione Canale dei Pescatori – erano presenti il Direttore Nicola De Bernardini, l’Assessore Alessandro Ieva, numerosi Consiglieri della Giunta del nostro Municipio, l’Associazione Quelli del Canale e diversi cittadini. Dopo un breve saluto, il Direttore del nostro Municipio ha ribadito che il Municipio intende valutare la convenienza economica di ripristinare il natante-draga, qualora risultasse conveniente la sua riparazione. In alternativa, una prossima gara per il dragaggio dovrà prevedere l’uso di un natante-draga e l’impiego di personale idoneo, anche in previsione dell’impossibilità di operare da terra in occasione dei lavori di ristrutturazione dei moli esistenti. L’Assessore Alessandro Ieva ha poi proseguito ribadendo che tali soluzioni saranno esaminate dal Tavolo Tecnico Permanente del Municipio alla ricerca della migliore soluzione”. 
“Devo sottolineare alcune cose – spiega Basso – La nave-draga Isis Geminiana, è stata costruita appositamente per passare sotto i ponti del Canale dei Pescatori e poteva essere la soluzione al fenomeno dell’insabbiamento. E’ stata ferma per quasi dieci anni in un cantiere nautico di Fiumicino e nell’aprile 2012, dopo poche ore di funzionamento, è andata fuori uso per rottura, e da allora è rimasta sempre ferma a terra. Non sottoposta ad una verifica tecnica di funzionamento preventiva dopo anni di inattività, è – conclude – attualmente completamente fuori uso e allocata a terra in darsena demaniale al Borghetto dei Pescatori, come esempio e testimonianza di superficialità e incompetenza”.

BORDONI – MASI – “Abbiamo partecipato alla Commissione Trasparenza e Garanzia Capitolina che ha effettuato un sopralluogo presso il canale dei Pescatori a Ostia. È necessario agire una volta per tutte affinché l’Amministrazione eviti di continuare a intervenire ‘in emergenza’, raggiungendo costi altissimi. Si dovrà comunque valutare bene se investire ulteriore denaro pubblico sulla draga e se questa possa essere messa in funzione con una cifra congrua come è stato ipotizzato, o se si dovrà procedere con soluzioni alternative. Non è più possibile aspettare ed è necessario che l’Amministrazione si muova, con chi conosce e vive il canale dei Pescatori, per trovare la soluzione definitiva del problema”. Lo dichiarano, in una nota congiunta, Davide Bordoni, coordinatore romano e capogruppo di Forza Italia in Campidoglio e Mariacristina Masi, coordinatore e capogruppo di Forza Italia in X Municipio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here