Canale dei Pescatori, riprende il dragaggio. Ma resta l’incognita della sabbia precedentemente rimossa

26/03/2018 – La firma dell’ordinanza che autorizza il riavvio dei lavori di dragaggio del Canale dei Pescatori è arrivata il 20 marzo, poi complici giornate di maltempo le ruspe sono potute tornare all’opera solo questa mattina. Sono ripresi così questa mattina gli interventi che consentiranno alle imbarcazioni presenti nel corso d’acqua e nel porticciolo di prendere il mare. Un dragaggio previsto dal contratto di manutenzione 2017-2019, che si è reso necessario dopo che le mareggiate delle ultime settimane avevano nuovamente rialzato il livello della sabbia alla foce del Canale dei Pescatori rendendo difficile per i natanti percorrerla.

“Rimangono però insolute le criticità della ridottissima profondità del Canale sotto i ponti di competenza della Regione Lazio e la rimozione della sabbia accantonata sulle sponde nei precedenti dragaggi. Tale accumulo di sabbia, benché non sussista la possibilità di ricaduta nel Canale, – spiega Vincenzo Basso, presidente dell’Associazione Canale dei Pescatori – anche in presenza di forte vento in misura da rendere inutile il lavoro di dragaggio, costituisce ormai da troppo tempo uno scenario di irrisolutezza a portare a termine la soluzione di un problema. La rimozione delle dune di sabbia esistenti, attività non legata al contratto triennale di dragaggio ma con procedura amministrativa e risorse economiche specifiche, dovrebbe ricevere una ulteriore accelerazione. Il ricollocamento della sabbia del Canale può essere un’aiuto parziale a contrastare parte dell’erosione delle spiagge di Ostia Levante, anche in vista dell’apertura dell’ormai prossima stagione balneare, da inserire in un quadro di interventi mirati a contrastare l’erosione delle spiagge dell’intero litorale laziale che la Regione Lazio non può più rinviare”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here