VOLLEY – Acqua & Sapone, crollo senza fine

20/02/2018 – La situazione comincia a farsi delicata. L‘Acqua & Sapone Volley Group Roma viene sconfitta in casa dalla Giovolley Aprilia per 3-0 in una gara che solo nel secondo set ha visto le romane entrare in partita e giocare su buoni livelli, primo e terzo set completamente da dimenticare sia per approccio mentale, sia dal punto di vista tecnico-tattico. Un match che ha evidenziato tutti i problemi di questo periodo e le difficoltà nel cambiare rotta. Ora si fa davvero dura, quinta sconfitta stagionale, seconda consecutiva, la prima in maniera così netta in casa. In classifica c’è stato un balzo all’indietro, sesto posto e sette punti di ritardo da Altino che rappresenta la zona playoff.

Il pensiero del tecnico Fabio Cavaioli: “Se dobbiamo trovare qualcosa che non va, possiamo indicare nella gara con Aprilia la ricezione. Continuiamo a dire tutti è una questione mentale, per me c’è anche una matrice tecnica. Abbiamo analizzato e valutato, ora testa bassa e lavorare perchè è l’unica cosa che possiamo e dobbiamo fare. Oggi il terzo posto è compromesso, siamo incappati in queste due gare che ci frenano in maniera piuttosto importante, la volontà di risollevarci c’è, in allenamento la squadra è presente. Andiamo avanti”.

Nel primo set stenta la squadra di casa a trovare il bandolo della matassa, fatica molto nella costruzione del gioco (2-8), la ricezione balbetta, mentre la Giovolley spinge al servizio e grazie a questo fondamentale crea il divario (3-12), Cavaioli prova mischiare le carte, ma ancora Aprilia che sicura ottiene un buon cambiopalla. Volley Group prova a rientrare (16-21), ma ancora Giovolley fino al 25-17. Inizia molto bene nel secondo set la squadra di casa, che spinge al servizio e si porta avanti con merito, mettendo in difficoltà il gioco avversario (11-6), poi Aprilia si rimette in carreggiata e riordina le idee (16-15). La gara entra nel vivo ed è molto bella, poi a poco a poco Roma perde lo smalto migliore, mentre Aprilia sale di condizione. Parziale di 6-2 delle ospiti che volano dal 20-20 al 21-23 e poi chiudono sul 25-21. Nel terzo non c’è stata praticamente più storia, partenza lanciata di Aprilia (1-5, 3-17) che è andata via e alla fine ha chiuso sul 25-15.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here