Madonnetta, cane meticcio dato alle fiamme

12/002/2018 – Una scena agghiacciante che fa capire quanto possa scendere in basso l’essere umano è quella che si sono trovati davanti sabato alcuni volontari dell’Associazione Doggy dog Park 2010 Onlus nell’anfiteatro ospitato in uno spazio verde tra via Bruno Molajoli e via Franco Gentilini. I resti carbonizzati di un cane meticcio di 10 anni abbandonati, e il povero corpicino contratto negli spasmi di una morte terribile e inaccettabile. “Grazie alla segnalazione degli amici dell’associazione Impronta Randagia, – spiegano da Doggy dog Park 2010 – il presidente Dino e la nostra Roberta, si dirigono in zona Madonnetta. Alle 11:00 i membri dell’associazione arrivano nell’area verde da dove è arrivata la segnalazione. Nonostante la scena agghiacciante, che non lasciava spazio a interpretazioni, Roberta ha avuto la forza di rilevare il chip presente e contestualmente, Dino ha chiamato la polizia di Roma Capitale. La pattuglia è giunta sul posto alle 11.45 circa e dopo pochi minuti è stata la volta del dirigente dell’associazione Earth, allertato da una guardia ecozoofila giunta sul luogo”.

A rilievi conclusi, l’associazione Earth si è fatta carico del corpo martoriato, e provvederà all’esame autoptico. “Non è la prima volta che il nostro territorio deve registrare questi episodi. – concludono da Doggy dog Park 2010 – Moralmente siamo provati, ma non troveremo pace finché non troveremo il colpevole di questo vergognoso gesto. Intanto come Doggy dog onlus, presenteremo una denuncia alle autorità competenti”.

Rintracciato il proprietario sembrerebbe non essere collegato all’episodio.

Chi ha notizie che possano portare al responsabile scriva a info@earth-associazione.org

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here